Con la Tasi imposte sulla casa in crescita del 60% rispetto all’anno scorso

di REDAZIONE

Le tasse sulla casa rischiano di schizzare del 60% rispetto al 2013. Lo dice Bankitalia nella relazione annuale, secondo cui lo scorso anno, considerando un’abitazione principale non di lusso, c’è stata «una significativa contrazione del prelievo locale» che nel «2014 è destinato ad aumentare». In particolare, il prelievo fiscale «si è ridotto complessivamente del 40% fra il 2012 e il 2013», nel 2014 «nell’ipotesi di applicazione della Tasi ad aliquota base, il prelievo aumenterebbe di circa il 12%, rimanendo comunque ben al di sotto del livello registrato nel 2012; se ciascun capoluogo applicasse l’aliquota massima, pari al 2,5 per mille, il prelievo complessivo crescerebbe di oltre il 60% rispetto al 2013».

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Gli autonomisti toscani salutano l'elezione di Borghezio

Articolo successivo

Raixe Venete, manifestazione contro le Grandi Navi a Venezia