COLOR 44, le ragioni dell’indipendenza della Lombardia

di REDAZIONE

A Milano, la mattina del 23 marzo, all’Hotel Admiral, si è mostrata al pubblico una nuova creatura. Si chiama Color44, acronimo di Comitato Lombardia per la Risoluzione 44 ed è coordinata da Vittorino Agazzi. La Risoluzione, in Veneto impegna il governatore Luca Zaia a compiere tutti i passi necessari e legali per un referendum sull’autodeterminazione. Una commissione di giuristi è in via di costituzione per eseguire il difficile compito.

In Lombardia, Color44 mira a raccogliere le firme necessarie per presentare a Roberto Maroni e al Consiglio Regionale una proposta analoga.

Color44 non è un partito, ma dialoga con tutti i movimenti, partiti, associazioni, gruppi politici (in sala erano presenti Terra Insubre, Unione Padana, Pro Lombardia Indipendenza, Indipendenza Veneta, Italia Confederata) interessati all’obbiettivo di una Risoluzione 44 che metta le cose in chiaro, una volta per tutte. Per capire se i lombardi vogliono realmente continuare ad essere italiani.

ECCO I VIDEO DELL’INCONTRO

Prima parte

Seconda parte

Terza parte

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

"Vergogna, Vergogna": a Mestre l'uomo di Tosi non entra in sede

Articolo successivo

Brescia Patria festeggia le 10 giornate della Leonessa