CODACONS, ALLARMANTE CALO VENDITE, RISCHIO CHIUSURA PER 27MILA NEGOZI

I dati Istat sulle vendite al dettaglio di luglio confermano la preoccupante crisi dei consumi che si registra in Italia e che prosegue anche dopo il lockdown. A commentare i dati è il CODACONS. “Nonostante le riaperture di tutti gli esercizi commerciali si registra letteralmente un crollo verticale delle vendite al dettaglio in Italia che coinvolge anche la grande distribuzione – spiega il presidente Carlo Rienzi – Rispetto a luglio 2019 ad eccezione del commercio elettronico il segno è negativo per tutti i settori, con punte del -11,7% per i piccoli negozi e il record di quasi il -30% per l’abbigliamento”. “Un quadro allarmante e fortemente negativo che avrà conseguenze pesanti per il commercio: senza interventi efficaci a sostegno dei consumi il CODACONS stima che 27 mila negozi solo nel comparto dell’abbigliamento siano a rischio chiusura entro il 2020, con ripercussioni pesanti sul fronte dell’occupazione” conclude Rienzi.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Campagna, fratello di una delle vittime: Battisti? Mossa per impietosire

Articolo successivo

Dal 14 nel Regno Unito la "regola del 6", vietati assembramenti con più di 6 persone