Ci toccherà la patrimoniale con la scusa del Coronavirus ?

di Luigi Basso -Con il Coronavirus abbiamo assistito in soli 6 giorni ad una baraonda che non ha precedenti nella storia di questa disgraziata Espressione Geografica.
Questa baraonda, alla luce degli ultimi segnali, potrebbe però essere indirizzata (per genio o per caso, questo non lo so) a far scattare un trappolone gigantesco sul Nord.
Da molti mesi, tutti gli indicatori economici segnavano tempesta in arrivo per il 2020.
Questa tempesta è causata dall’esercito di pidocchi e parassiti che continua a pretendere di essere mantenuto da chi produce: in un mondo globalizzato e super connesso, i sistemi inefficienti come quello italico – assistenzialisti fino al privilegio – sono espulsi dalla competizione perché mettono a carico di chi crea ricchezza troppi pesi insostenibili (oltretutto ingiusti e assurdi).
Mostrare questa verità, però, vorrebbe dire smascherare il Mago di Oz.
Ma ecco che magicamente si fa strada il colpo di genio: la crisi in arrivo è colpa del coronavirus, mica dei pidocchi e dei parassiti che sono costati, costano e costeranno centinaia di miliardi di euro.
E quando si dovrà mettere mano alla Patrimoniale per salvare l’economia affondata dal Coronavirus (mica dai pidocchi, eh) chi oserà protestare ? Chi oserà negare l’oro alla Patria Italica ?
Fantasie ? Vedremo tra poco.
Intanto prendiamo nota….

Print Friendly, PDF & Email

1 Comment

  1. Ipotesi possibile.
    Ma, perché lombardi, Veneti ed Emiliani dovrebbero pagare una patrimoniale quando versano allo stato molto ma molto di più di ciò che ricevono di ritorno e questo ogni anno che il buon Dio ci concede da vivere????
    Il debito pubblico chi l’ha fatto ? Certamente non le regioni del Nord le quali da veri asini o muli o cavalli da tiro hanno sempre prodotto e mai sprecato o bruciato e sono loro a tirare la carretta italia sempre più indebitata e fallita.
    Non esiste in nessuna parte del mondo ciò che accade qui in Italia e se c’è qualcosa che gli assomiglia è veramente cosa molto ma molto accettabile rispetto alla sottrazione di risorse alle regioni del Nord senza mai avere nemmeno talvolta qualche ristorno interessante da investire sui propri territori. Se ciò accade avviene su decisione centralizzata con le storture e le malversazioni che tutti conosciamo. Una per tutte il MOSE di Venezia.
    Quando finirà tutto ciò?!
    Dovrà finire perché il paese con il corona virus sarà messo alle corde ed il debito pubblico schizzerà nuovamente in alto. Ma veramente quelli che stanno a roma possono pensare di poter continuare a governare il paese in questo modo???? Sull’onde delle emergenze si sono commesse mille e mille ruberie ed inefficienze.
    Dovrà finire e per favore ci risparmino le loro continue retoriche marcie sull’unità, la solidarietà, la coesione…..e via dicendo. Parole che non hanno alcun senso se non vengono corroborate con fatti nuovi e completamente diversi dal passato. Siamo veramente arrivati al dunque.
    WSM

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

La coraggiosa Sara Turetta, Save the dogs, in quarantena in Romania

Articolo successivo

Anche se le sparano grosse, sono immuni....