E poi ci chiedono donazioni per la sanità. Non basta il residuo fiscale?

di Davide Boni – Scusate la domanda, ma vedo che tutti sono scatenati, viene richiesto si Lombardi di fare una donazione per la sanità Lombarda, per aiutarla a superare l’emergenza coronavirus , bene io lo farò dopo aver pagato, come partita iva, una montagna di tasse, lo farò perché sono Lombardo nonostante essendo una partita iva, nonostante questo mese fatturerò poco o nulla perché le aziende sono in difficoltà; lo farò nonostante non vi è ancora nulla di sicuro rispetto agli aiuti promessi (tranne la moratoria per i mutui, ma io non ne ho grazie a Dio) e non credo che alle partite iva e microaziende o piccole aziende arriverà qualcosa. Però mi domando con 56 miliardi di residuo fiscale , cioè le mie e le vostre tasse cari Lombardi, nonostante questo devo ancora dare dei soldi per salvare la pelle? Perché allora non ho capito le mie tasse ( da Lombardo) a che servono ? #daestaovest è solo una domanda …

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

I sindacati: fermi tutti

Articolo successivo

Coronavirus: la matematica è diventata un'opinione?