Chiavegato (LIFE) da Santoro: Stato demente, io condannato per il cesso

di ALTRE FONTI

Lucio Chiavegato – presidente della L.I.F.E. Veneto – racconta come è stato indagato e perseguito penalmente per un bagno che riportava indicazioni poco chiare:

“Sono stato condannato perché il bagno in azienda era promiscuo, cioè c’era anche la doccia”.

Guarda il Video dell’intervento di di Chiavegato (Tratto da http://tv.ilfattoquotidiano.it), cliccando sull’immagine sotto.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Caro Grillo, pensa a signoraggio e autodeterminazione

Articolo successivo

Crisi, Bergamo: paga gli stipendi ma non i contributi, assolto