Sotto inchiesta - Page 2

Dove sono finiti i 3500 bambini scomparsi in Italia in quattro mesi?

Nel primo quadrimestre del 2022 il dato nazionale riporta 3.589 scomparsi minori di età (cioè il 64,63% del totale delle denunce di scomparsa, che ammontano a 5.553), di cui 1.180 italiani e 2.409 stranieri. La percentuale dei ritrovamenti è del 72,11% per gli italiani e del 31,17% per gli stranieri. Oggi ricorre la giornata internazionale…

Pnrr, la Lombardia teme già le infiltrazioni nei fondi (anche se pochi) in arrivo

Il Comando Regionale Lombardia della Guardia di Finanza e il Centro Interuniversitario di ricerca Transcrime dell’Università Cattolica, campus di Milano hanno firmato un protocollo di intesa per avviare un rapporto di collaborazione per la realizzazione di un progetto di scambio informativo finalizzato allo sviluppo di indicatori utilizzabili per la prevenzione e il monitoraggio di fenomeni…

Sono 6 anni che l’Emilia cresce più di Lombardia e Veneto. Che succede?

E’ ancora l’Emilia Romagna la regione che svetta per numero di imprese champion per abitante e per dimensione media del fatturato. Con 153 imprese (una ogni 29 mila abitanti) che realizzano complessivamente 15 miliardi e 792 milioni, e quindi con una media di 103 milioni di fatturato ciascuna, la regione “locomotiva” del nuovo triangolo industriale…

30 anni dalla strage di Capaci. I misteri che avvolgono ancora la morte di Falcone

Quattrocento chili di esplosivo, uno skateboard e un radiocomando per modellini d’aereo. Questi tre elementi e un “clic” dalla collina che sovrasta l’autostrada a Capaci cambiano in un secondo la storia d’Italia. Ci pensa Giovanni Brusca, soprannominato ‘u verru’ (il porco) a premere il pulsante che alle 17.58 del 23 maggio 1992 spazza via 500 metri di…

Dove finiscono i soldi del Pnrr? L’inchiesta choc di Openpolis

“Lo scorso 20 aprile avevamo annunciato l’invio al governo di una nostra richiesta di accesso agli atti – scrive la fondazione Openpolis nel presentare la propria ultima fatica -. In questo documento lamentavamo la mancanza di una serie di informazioni fondamentali legate al piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr). Una carenza di dati che…

Ecco dove la guerra pesa di più sui rincari

La guerra si abbatte sul carrello della spesa con la classifica dei rincari che è guidata dagli oli di semi, soprattutto quello di girasole (+64%) che risente del conflitto in Ucraina che è uno dei principali produttori e ha dovuto interrompere le spedizioni, mentre al secondo posto c’è la farina, con i prezzi in salita…

Vicenda camici. Tutti prosciolti, “il caso non sussiste”

Tutti prosciolti “perchè il fatto non sussiste”. É questa la decisione che il gup Chiara Valori ha preso al termine dell’udienza preliminare a carico del governatore lombardo Attilio Fontana, del cognato Andrea Dini, titolare della Dama Spa, nota azienda tessile che produce anche il marchio Paul&Shark, per il ‘caso camici’. Con loro sono stati prosciolti anche…

Il flop di cashback e lotteria scontrini. Ma lo si sapeva

    Il cashback e la lotteria degli scontrini dovevano dare un colpo letale all’evasione o, quantomeno, ridurre drasticamente quella da omessa fatturazione che, in rapporto a quella totale, ha un’incidenza importante. Entrambe le misure, invece, sono state un flop. O meglio, non hanno prodotto i risultati sperati. A dirlo e’ l’Ufficio studi della Cgia di Mestre.…

Chi dobbiamo ringraziare per essere schiacciati dalla guerra del gas?

Il conflitto seguito all’invasione russa dell’Ucraina diventa una guerra del gas tra Russia ed Europa. Con la decisione di Gazprom di bloccare l’export di oro blu all’Ue attraverso la Polonia le tensioni si spostano sul piano energetico in attesa che Bruxelles approvi il sesto pacchetto di sanzioni che contiene lo stop graduale del petrolio russo. La decisione…