Scuola - Page 20

Vado a scuola in Ungheria, lì non c’è la Magna Grecia

di IVAN ALEXANDROVICH Raccontano di un importante dirigente del Ministero della Pubblica Istruzione che, presente l’ex ministro Gelmini, guardò con grande stupore chi gli chiedeva conto del ruolo di studenti e famiglie nella scuola italiana. Per il funzionario romano “ruolo” significava e significa solo “progressione di carriera” e “scuola” significava solo un apparato burocratico-amministrativo. Roma…

Vita classe, trambusto da curva Sud

di SERGIO BIANCHINI La ragazzina, figlia di una mia amica, ha appena finito la seconda elementare e sta giocando sul praticello davanti alla casa. “Ti piace andare a scuola?” – le chiedo. “Abbastanza”- risponde e mi guarda attenta. “E gli insegnanti come sono?”, continuo. “Uno è bravo” risponde. Risposte immediate, rapide, sicure, nette. Sua madre…

La taranta di Vendola, più politici, meno scuola

di GIUSEPPE REGUZZONI C’era una volta, e c’era una volta anche la memoria. Oltre che la buona abitudine di leggere i giornali, informarsi, confrontare le idee. Detto questo, nella calura estiva riemergono letture un po’ speciali, un “ti ricordi…?”, quando ad esempio il cittadino si informava e scopriva che…. non tutte le regioni sono uguali.…

Troppe ore sui banchi, con una pletora di insegnanti

di SERGIO BIANCHINI Uno dei luoghi comuni più diffusi è che il giovane studente sia un pigrone. C’è chi lo attacca, chi lo difende ma la musica è sempre quella. Si confronta la condizione giovanile odierna a quella del passato e si procede alla tranquilla deduzione. Ma tutto cambia se il paragone si fa tra…

1 18 19 20