Scuola

C’era una volta la scuola, di competenza regionale, vero governatori del Nord?

di Giovanni D’Acquino – Chissà se sarà servito a qualcosa lo sciopero generale della scuola. Cosa aspettarti da un ministero e da un pletora di burocrati e collaboratori che vanno e vengono (memorabili furono “Le traccie”, ed era il 2017, degli esami di stato) e che pensano che andare in aula sia come entrare al…

Intanto in Veneto tornano in classe… Senza plexiglass

Le classi terze e quarte delle scuole professionali del Veneto rientrano in classe per un’intera settimana per preparare al meglio gli esami di qualifica e l’esame per il diploma. Un ritorno sui banchi rivolto ad una platea potenziale di 6.217 studenti, 5.544 allievi del terzo anno ordinario, 508 allievi del terzo anno duale e 1.615…

Tira e molla sulla scuola: forse la maturità in classe. Ma poi chissà…

Oggi è così. Domani chissà. Scuola aperta? Forse, ma a settembre. Dunque… tutti a casa? Neppure per idea. Tanto che il ministro Azzolina fa sapere che c’è una nuova ipotesi sul tappeto. Eccola. “Come ho più volte ribadito, la salvaguardia dei nostri ragazzi e del loro futuro rappresenta una priorità fondamentale e ineludibile. Il Paese…

Dallo smart working alla scuola smart in tempi di guerra virale

di Maria Grazia Mora – La professionalità delle persone paga sempre. Il sapersi reinventare paga, sempre. Ho due figli in età scolare, entrambe frequentanti le scuole superiori. Gli insegnanti in questo momento stanno affrontando insieme ai propri studenti questa nuova sfida. Tre o quattro chiamate in video lezione al giorno, i ragazzi sono al lavoro…

La proposta. Maturità ai tempi dell’epidemia? Facciamo come nel 1943

1

  rassegna stampa Sul giornale online Orizzontescuola.it è stata pubblicata una lettera che lancia la proposta: quest’anno per la maturità si ripeta quello che si fece nel 1943, in tempo di guerra. Inviata da Salvo Bascone – Da sempre ci sono governi fortunati e altri meno fortunati. Non a caso Machiavelli riteneva che la “fortuna”…

Scuola, tutti a casa. Tranne i bidelli, cittadini di Serie B

di Cassandra – Tutti a casa, scuole chiuse. Macché, chiuse un bel niente. Eh sì. Perché se al primo decreto davvero il governo Conte bis aveva messo tutti a riposo forzato, dal secondo sino al terzo decreto, quello della quarantena per i lombardi, per intenderci, lo Stato ha considerato figli di una scuola minore il…

1 2 3 18