Povera Europa - Page 3

Don Sturzo era più leghista di Salvini. Primo: non era di destra. Secondo: non era nazionalista

di GIOVANNI VENEZIA*–  (In questo scritto del collega e amico Giovanni Venezia, recentemente scomparso, vediamo la deriva odierna dei partiti e il venir meno dei valori che muovevano l’agire politico della Lega. Nata per cambiare lo Stato, ora rivolta ad altre geografie d’interesse, tanto da poter affermare che Sturzo era più rivoluzionario di Salvini. All’ultimo congresso della…

Perché stupirsi di Macron? La Francia bruciò Giovanna d’Arco. Ma anche il Nord è una Giovanna d’Arco bruciata e tradita

di STEFANIA PIAZZO – Italia vomitevole per aver respinto una nave carica di migranti. Fiumi di parole e mezza diplomazia europea in crisi. Ovunque si giri la frittata, è l’Europa priva di identità, carica di tradimenti. Francesi, che rinnegano tutto da secoli, e sono anche quelli che hanno bruciato Giovanna d’Arco. Infine, è la questione migratoria,…

Gli sbarchi. Da Obama al Papa ai governi di sinistra il picco di prelievi diretti sui gommoni

di SERGIO BIANCHINI – Andamento sbarchi che dal 2013 cessano di essere sbarchi più o meno fortunosi e diventano prelievi diretti dai gommoni sulla costa libica con successivo trasporto, tramite nostre navi o ONG autorizzate,nei porti italiani.   Insediamento Obama-20 gennaio 2009 novembre 2012- rieletto fino al 20 gennaio 2017 Rovesciamento Gheddafi da febbraio a…

Le elezioni del 4 marzo 2018, il federalismo, l’indipendentismo, l’autonomismo.

di CARLO VIVARELLI* –   Le prossime elezioni italiane del 4 Marzo 2018 saranno una pantomima triste e noiosa, condita da una Legge elettorale con la quale in pratica nessuno può veramente vincere, e con la quale si struttura a norma la necessità di fare, se si vuole creare un governo, una disgustosa ammucchiata. Ammucchiata che in…

Il nucleare preoccupa il Papa più dell’Inferno

di MARIO DI MAIO – E’ perfettamente logico che papa Francesco abbia paura del nucleare, che in pochi secondi potrebbe distruggere l’umanità. Un po’ meno logico che dia l’impressione di non aver paura dell’inferno, argomento di cui non si occupa mai. Ma e’ proprio all’inferno che finiscono bombaroli terroristi trafficanti di armi e trafficanti di…

Non è fake news. Giorgetti con Alemanno e Storace presentano convegno “Sovranità, identità e lavoro: il riscatto del Sud, l’unità dell’Italia”

Alle 10 nella sala stampa della Camera dei Deputati (Via della Missione 4)  conferenza stampa con la partecipazione di: Giancarlo Giorgetti (vice segretario federale dellaLega), Gianni Alemanno (segretario nazionale Mns), Francesco Storace (presidente nazionale Mns), Antonio Buonfiglio (Fronte Identitario), Gabriella Peluso (responsabile nazionale Dipartimento politiche del Centro-Sud Mns). Nel corso della conferenza sarà presentata l’Assemblea…

Quando Wojtila disse all’Europarlamento: integralismo incompatibile con l’Europa

La nostra storia europea mostra abbondantemente quanto spesso la frontiera tra “ciò che è di Cesare” e “ciò che è di Dio” sia stata attraversata nei due sensi. La cristianità latina medievale – per non menzionare altro – che d’altra parte ha teoricamente elaborato, riprendendo la grande tradizione di Aristotele, la concezione naturale dello Stato,…

Liberarsi di Roma senza liberarsi dei mali di Bruxelles non aiuta

di MARIO DI MAIO – E’ scontato che la netta riconferma di Salvini alla segreteria della Lega e la conseguente riconferma della svolta nazionalista del partito preoccupino gli indipendentisti intransigenti. E’ quindi comprensibile che dalla nuova formazione “Grande Nord” piovano rinnovati richiami alla questione settentrionale e rinnovati appelli contro “Roma ladrona”. Tra l’altro se la Lega…

L’amaro Montenegro per i nazionalisti, patria indipendente per l’Europa

di GIOVANI POLLI –  In Europa, anche in questa Europa senz’anima diventata ormai sinonimo di irraggiungibili poteri e burocrazie onnipotenti, forse c’è ancora qualche spiraglio per le speranze di libertà. Undici anni fa, per l’esattezz, l’Europa dei popoli e delle Regioni ha lasciato infatti intravedere promettenti segnali di risveglio: la nascita di un nuovo Stato…

Presidenziali Francia: Le Pen e Macron al ballottaggio

Per la prima volta nella storia della Quinta Repubblica in Francia, nessuno dei due candidati dei grandi partiti di centrosinistra – i socialisti – e di centrodestra – i Républicains – va al ballottaggio per l’Eliseo. Emmanuel Macron, infatti, è in testa al primo turno delle elezioni presidenziali con il 23,7%. Segue Marine Le Pen…