Povera Europa - Page 13

LA MERKEL VUOL COMMISSARIARE LA GRECIA CHE NON CI STA

di REDAZIONE Per il governo tedesco, in cambio di un nuovo pacchetto di aiuti da 130 miliardi, la Grecia dovrebbe cedere parte della propria sovranità fiscale e delle decisioni sulla spesa pubblica a un «commissario al bilancio» dell’Eurozona. Lo scrive il Financial Times, citando una proposta tedesca che punterebbe a un potenziamento del controllo da…

SCOZIA INDIPENDENTE? REFERENDUM NELL’AUTUNNO 2014

di REDAZIONE Con Braveheart e di Robert the Bruce ha ben poco da spartire. Ma Alex Salmond,  primo ministro del governo autonomo scozzese, vuole scrivere un capitolo altrettanto importante nella storia del suo paese. Come previsto il combattivo leader dello Scottish National Party ha ufficialmente annunciato ad Edimburgo il piano per  il referendum sull’indipendenza della Scozia dalla Gran Bretagna. Parlando ai…

CAMERON STRIGLIA L’EUROPA E DICE NO ALLA TOBIX TAX

di REDAZIONE Il messaggio è chiaro e illustra senza mezzi termini quale sarà la posizione della Gran Bretagna al prossimo summit europeo: se vuole battere la crisi l’UE deve guardare oltre Manica. La parola chiave per il primo ministro britannico David Cameron è infatti «competitività», vero «tallone d’Achille» del vecchio mondo. Il leader dei Tory…

ZAR PUTIN CONTRO NAZIONALISMO E SECESSIONISMO

di SALVATORE ANTONACI Ha suscitato una certa sorpresa e qualche malcelato scetticismo tra i commentatori stranieri la lunga intervista rilasciata dal premier russo, Vladimir Putin, favorito d’obbligo delle prossime elezioni presidenziali che si terranno il 4 marzo. Il motivo di queste reazioni, non infondate bisogna dire, risiede essenzialmente nell’attacco senza mezzi termini che l’uomo forte…

LA CROAZIA DICE SI’ ALL’UNIONE EUROPEA

di SALVATORE ANTONACI Non è bastata la campagna appassionata di Nigel Farage, campione riconosciuto dell’ euroscetticismo militante, per il NO all’ingresso della Croazia nell’Unione. L’esito del referendum che ha visto quest’oggi consultato l’elettorato della piccola repubblica ex-jugoslava appariva scontato sino a poco tempo addietro, ma la forbice tra le due risposte al quesito si era…

IL CERCHIO SI STRINGE INTORNO A STATI E GOVERNI

di ALBERTO LEMBO Al termine della riunione del Consiglio europeo, svoltasi a Bruxelles dal 23 al 26 ottobre 2011, i Capi di Stato e di Governo hanno riassunto le risultanze dell’incontro in un articolato documento che individua “un numero limitato di priorità chiave” da perseguire “ai fini di una crescita intelligente, sostenibile, inclusiva ed eco-compatibile”……

CROAZIA NELLA UE: DOMANI SI VOTA PER IL REFERENDUM

di REDAZIONE da www.balcanicaucaso.org A poche ore di distanza dal referendum, fissato per domani, nel quale i cittadini croati decideranno se sono a favore o contro l’ingresso nell’Unione europea, la 21enne Kristina Ćurković, davanti al palazzo del tribunale di Spalato, la seconda città più grande della Croazia, strappava la bandiera dell’UE. Lo ha fatto dopo essere…

DAL TRATTATO DI MAASTRICHT A QUELLO DI NIZZA

di ALBERTO LEMBO  Il “Trattato sull’Unione europea”, più conosciuto sotto il nome di “Trattato di Maastricht“ (firmato il 7 febbraio 1992 ed entrato in vigore il 1° novembre 1993), che seguiva le prime elezioni del Parlamento Europeo (1979), l’istituzione del Sistema Monetario Europeo e la sottoscrizione dell’”Atto unico europeo”, affermava la volontà degli Stati membri…

VERSO I TRATTATI EUROPEI PARTENDO MALE

di ALBERTO LEMBO Il trattato di pace imposto all’Italia dai vincitori (è istruttivo e divertente insieme leggere in questa lista di avvoltoi i nomi di soggetti come  Belgio, Olanda, Cina e Brasile)   fu sottoscritto a Parigi dai rappresentanti italiani il 10 febbraio 1947. Il trattato, frutto della “cupidigia di servilismo” (così si espresse V.…

1 11 12 13