Gli Indipendenti - Page 167

MES, IL NUOVO TIRANNO EUROPEO CHE SI PAPPA LA SOVRANITA’

di MARCO CASTELLI* L’11 Luglio 2011, nel più religioso silenzio mediatico, è stato compiuto l’ennesimo passo della marcia golpista targata BCE. All’insaputa dei cittadini, è stato istituito il Meccanismo Europeo di Stabilità (MES), un fondo di salvataggio per gli stati aderenti all’UE. Esso va a sostituire l’European Financial Stabilisation Mechanism, il popolare “fondo salva-stati”, considerato…

L’ARTICOLO 18 NON C’ENTRA UN BEL NULLA

di MARK WASABI Tra le tante fiabe che si sentono raccontare nel paese dei balocchi c’è quella che il lavoro deve per forza essere flessibile e che tale flessibilità è frenata dall’articolo 18. Come al solito si mischiano ed invertono le cause e gli effetti, al fine di creare confusione e raccontare alla gente che…

SIGARETTE PIU’ CARE: SOLDI A ORCHESTRA E PENSIONI PRECOCI

di MATTEO CORSINI Nuovo aumento delle accise sulle sigarette nel decreto Milleproroghe, per dare 3 milioni di Euro all’Orchestra sinfonica Giuseppe Verdi di Milano. L’incremento è stato votato dalle commissioni Bilancio e affari costituzionali del Senato. Un primo incremento era stato inserito alla Camera per un totale di 15 milioni per coprire finanziariamente le pensioni…

GRECIA: STORIA DI SPERPERI, CLIENTELE E OVVIA AUSTERITA’

di CLAUDIO ROMITI Sul caso greco l’Italia spicca per avere buona parte dell’opinione pubblica schierata contro le misure d’austerità imposte dall’Europa, identificata come una sorta di mostro mitologico chiamato Merkozy. Ed a guidare questo fronte si nota la solita avanguardia di politici, opinionisti e telegiornalisti – in maggioranza di area progressista – che si comportano…

DEFAULT E FUORI DALL’EURO, PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI

di FABIO TOFFA Economisti autorevoli quali il premio nobel per l’economia Paul Krugman, dicono da sempre che l’euro è un’idiozia economica frutto delle ideologie dogmatiche di un gruppo di tecnocrati che non hanno pensato agli effetti perversi di questo meccanismo infernale. L’aver costretto degli Stati Sovrani a finanziare il proprio debito solo e soltanto vendendo…

LOMBARDI, SPRANGHIAMO LE PORTE AL FISCO ITALIANO

di PAOLO AMIGHETTI Nell’universo dei movimenti indipendentisti c’è una sorta di diffidenza verso quei gruppi che, distaccandosi dalle formazioni etno-nazionaliste, cercano di porre al centro della propria azione e propaganda le motivazioni economiche a sostegno della tesi separatista. La Lombardia, che conta più partiti indipendentisti di quanti se ne possa permettere, non fa certo eccezione.…

LE “PATRIE GALERE”, SPECCHIO DI UN’ITALIA IN DISFACIMENTO

di MARK WASABI Tra le tante fiabe che si sentono raccontare nel paese dei balocchi ce n’è una che, a sentirla bene, fa sembrare che in carcere ci si finisca per caso, per sfiga o perché si è stati estratti a sorte. Evidentemente dev’essere proprio così, se no non si spiegherebbe la presenza di quel…

FOIBE, UNA TRAGEDIA DELLO STATO NAZIONE

di SIMONE RIVA* Ci vergogniamo delle polemiche che si sollevano ogni anno sul tema delle foibe e dell’esodo istro-veneto dalle terre “al di là dell’acqua” avvenuto nella seconda metà degli anni ’40 del secolo scorso. Sarebbe ora di smetterla, per dignità, di giocare carte politiche sulla pelle e sulle anime di migliaia di persone trucidate e…

NOI COMMERCIANTI NON CI SENTIAMO DEGLI ACARI

di GUIDO CAMOZZI* Non siamo e non ci sentiamo acari, nonostante i commercianti siano stati paragonati a questi fastidiosi parassiti. L’accostamento è stato creato qualche tempo fa per uno spot pubblicitario che compare spesso sui canali RAI, contro l’evasione fiscale. Spot che confronta i commercianti a questi invisibili parassiti che, in altri spot sono eliminati con…

NOI INDIPENDENTISTI NON POSSIAMO NON COLLABORARE

da FRONTE INDIPENDENTISTA LOMBARDIA Sul tema dell’indipendentismo anche noi del Fronte vorremmo dire la nostra. Dopo essere anche stati per lungo tempo perseguitati dal regime italiano, in tutta la penisola stanno sorgendo sempre più nuovi movimenti o partiti indipendentisti, la maggior parte mossi da giusto risentimento nei confronti dello stato unitario, nato 151 anni fa…