L'Editoriale - Page 2

Chi sono i Giuseppi’s boys

di Luigi Basso – È necessario rendersi conto molto velocemente che i partiti che sono al Governo, con la complicità anche gravemente incosciente dell’opposizione, vogliono approfittare dell’emergenza Coronavirus per riscrivere in salsa “socialista” tutte le norme che regolano l’organizzazione e le dinamiche della nostra società. Non a caso, una delle fisime più strombazzate da Colao, neo…

Macroregione del nord.L’unica soluzione al neocentralismo italiano

10

di Giulio Gusmini – In questa crisi si è visto tutto e il contrario di tutto. Se da un lato bisogna ammettere l’exploit di ordinanze sregolate e regioni che andavano in ordine sparso, dall’altro è innegabile un’azione dello stato incocludente, incapace e spesso contradditoria. Da brividi erano erano i decreti nei quali intere categorie lavorative,…

I pieni poteri sono arrivati davvero. Parlamento non serve più al Governo

di Luigi Basso –  L’altro giorno è stato pubblicato il Decreto Legge n. 18 che dovrebbe contenere “Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid 19”. Il decreto pone svariati problemi di illegittimità costituzionale (per esempio quello sulla sussistenza di ragioni di urgenza e necessità alla data del 25 marzo, stante l’annunciato decalage dei contagi, quello…

Orrori politici a reti unificate. La lezione di Ricolfi

2

di Stefania Piazzo – Se dovessimo chiedere a qualsiasi cittadino in coda al supermercato quanti decreti siano stati emessi tra governo, regioni e comuni negli ultimi venti giorni, sfido chiunque a indovinare al primo colpo il numero giusto. In principio furono Codogno e Vo’ Euganeo. Poi arrivò la bozza maledetta dell’esodo sabato 7 marzo. Il…

Dall’ashtag #iorestoacasa a quello #iopervoisvalgo100

di Maria Grazia Mora – Per il governo l’aiuto a una partita iva di 600 euro una tantum è soddisfacente. Magari da chiedere con il click day… non c’è vergogna nel metterlo nero su bianco. Non è una novità il fatto che l’attuale classe politica dirigente del “bel paese” abbia un astio verso le piccole…

La comunicazione “ad minchiam” al tempo del coronavirus

di Valter Roverato – Nel paese chiamato italia, tutti sono esperti di tutto, e sanno tutto di tutto. Un esempio per tutti: il calcio. Gli italiani sono tutti allenatori, tecnici, selezionatori, opinionisti. Sanno tutto di questo o quel calciatore, o allenatore, sanno cos’è meglio per questa o quella squadra, conoscono tutti gli schemi: 4-4-2, 4-3-3,…

Ma allora, questa mascherina ce la date o no?

  di Sergio Bianchini -Da anni definisco duromollismo il modo di agire dello stato italiano. Troppo duro e contemporaneamente troppo molle. Vediamo la farsa delle mascherine. Si chiudono tutte le scuole d’italia ma in lombardia non ci sono le mascherine. Peggio, per giustificare questa quasi criminale carenza si dice che non servono. “Servono solo per…

Il lato B del coronavirus: si sono accorti che se si ferma il Nord si paralizza il Paese

4

di Stefania Piazzo – L’altra sera, ad Agorà su la7, è Lucia Annunziata a dire: “Ma avete idea delle conseguenze di fermare l’alta velocità, sulla Roma-Milano, per disinfettare la stazione di Casalpusterlengo? Avete fermato l’economia del Paese”. Ecco, è la plastica rappresentazione del lato B del coronavirus. L’ecatombe economica, lo stato di guerra della porzione…