Il Meglio de l'Indipendenza

Residuo fiscale, l’Italia tratta il Veneto come la Ue tratta l’Italia. Non si lamentino

  di MASSIMO VIDORI – L’Italia è un contribuente netto dell’Unione Europea. Risulta particolarmente significativa per un indipendentista veneto questa asettica definizione utilizzata dai sovranisti italiani per accreditare la loro posizione contrattuale con l’U.E. Ogni anno l’Italia versa oltre 14 miliardi di euro all’Europa per riceverne indietro 11 in termini di servizi, finanziamenti, agevolazioni. Sono…

Italia, record di morti in Europa

L’Italia ha superato la Gran Bretagna per numero di decessi per Covid-19. Risulta cosi’ prima in Europa. Lo riporta Afp che tiene un proprio conteggio. Secondo il bollettino giornaliero, ci sono in Italia 684.848 attualmente positivi, 5.475 meno di venerdì. L’incremento dei guariti in 24 ore è invece di 24.728 che portano il totale a…

Costituzione, la Padania non ci mise il becco (o quasi)

  di FRANCO FUMAGALLI – Forse non tutti sanno che l’italica Costituzione fu elaborata da 75 parlamentari nominati dall’Assemblea Costituente eletta con le consultazioni del 2 Giugno 1946. Di tale Commissione facevano parte, quasi tutti laureati in giurisprudenza, 26 democristiani, 13 comunisti, 7 del partito socialista, 6 del partito socialista lavoratori italiani,4 del partito repubblicano, 4…

Tasse, pedaggi, la solita storia e il Nord ancora tace?

di VALTER ROVERATO –  Più di un annetto fa scrivevo….: Finalmente una buona notizia che questo governo ci propina: i pedaggi autostradali non aumenteranno!!! Eh sì, perché con gli “altri” governi ogni anno c’era la “sorpresa” del consueto aumento dei pedaggi autostradali, ma con questo governo non sarà così, quest’anno…. Beh, precisiamo: almeno da gennaio…

Rizzi: quando il Capitano scriveva ai giornali per dire che lavorava per l’autonomia

di Monica Rizzi – Ve le ricordate le quattro letterine ad altrettanti quotidiani locali lombardi  che Capitan Salvini inviò alle testate giusto un anno e mezzo fa? Ci teneva a premurarsi di dire a Provincia di Como, Giornale di Brescia, Provincia di Cremona ed Eco di Bergamo, che avrebbe dato “immediata concretezza agli impegni assunti…

Boni, per il Nord è il momento di riprendere la lotta

di Davide Boni -All’inizio dell’estate scrivevo che siamo passati dalla lotta di liberazione del Nord al sovranismo, dalla Lombardia in Europa a fuori dall’euro. La neuropolitica. Ditemi cos’è cambiato, ad oggi? Ricordavo alcune frasi celebri, Quelle del sindaco di Milano, Beppe Sala, quando spiegava che c’è sperequazione tra uno stipendio di un dipendente pubblico di…

Bernardelli: il sogno? Liberazione fiscale del Nord contro la canaglia del populismo

di ROBERTO BERNARDELLI – Il sogno! Quello che può far diventare grande un paese, che fa la differenza tra chi si rassegna e chi ha la forza vitale per raggiungere la libertà. Il Nord addirittura c’è chi ha voluto cancellarlo dalla geografia politica, per avere i voti del Sud! Ma c’è chi, come Grande Nord, vuole…

Quella lettera di Aldo Moltifiori agli indipendentisti lombardi e veneti per una costituente del Nord

Era l’agosto 2015 e Aldo Moltifiori, primo storico “borgomastro” di Monza, affidava alle pagine dell’Indipendenzanuova questa lettera appello agli autonomisti e indipendentisti del Nord. Oggi, attuale, la riproponiamo, anche in memoria dell’amico Aldo che ha collaborato con noi. Con stima e affetto. di ALDO MOLTIFIORI Anche in questa estate,  mentre in Lombardia e in Veneto,…

Serenissima, il modello di Stato che vogliamo

di ETTORE BEGGIATO – Samuel Edward Finer è stato uno storico inglese del secolo scorso (1915-1993); il suo lavoro può autorevole e famoso è la ponderosa ricerca contenuta nei tre tomi “La storia del governo dai tempi più antichi” un’analisi comparativa dei sistemi governativi più significativi. In 1.700 pagine troviamo analizzati imperi, regni, repubbliche che…

Negare la realtà, parola d’ordine dei partiti

di RICCARDO POZZI La riforma scolastica di Giovanni Gentile, Ministro dell’Istruzione nel governo fascista del 1923, introdusse una gerarchia culturale che ancora oggi influenza la politica italiana. Si pensò alla formazione classico-umanistica come a quella della classe dirigente e  a quella tecnica  e  professionale per la classi lavoratrici. A distanza di novant’anni da quell’era, i frutti…

1 2 3 42