Cassazione: inchiesta Lega, “Robledo via da Milano per telefonate con avv. Aiello”

di REDAZIONEgiustizia

Non cessano le tensioni a palazzo di giustizia a Milano. Il pm che ha animato nel 2012 le inchieste sulla Lega, dovrà fare i bagagli, lo scontro è arrivato ai massimi sistemi. Infatti il procuratore generale della Corte di Cassazione, Gianfranco Ciani, non solo ha ritenuto opportuno di avviare verso il procuratore aggiunto  Robledo  un procedimento disciplinare. L’azione è andata oltre ed ha portato alla richiesta di trasferimento in via cautelare.

Ma cosa viene contestato?

Al procuratore aggiunto si improverano i contatti con l’avvocato della Lega, Domenico Aiello. Secondo il procuratore generale, le ragioni derivano dalle già note intercettazioni richiamate nella archiviazione a Brescia di un procedimento penale a carico di Robledo. Non solo. Secondo Gianfranco Ciani, ci sono di mezzo anche altre intercettazioni sinora non note disposte sempre nell’ambito dell’indagine calabrese da cui tutto sarebbe partito.

Ma cosa si sarebbero detti Robledo e l’avvocato?

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Indipendenza, 1990-2015: 25 anni di insuccessi. E il futuro? Domani convegno a Brescia

Articolo successivo

Raccolta di figurine italiane