/

Cassa integrazione legata al fatturato? Una follia da regime

Ha ragione da vendere il parlamentare di Forza Italia nel mettere a nudo una contraddizione senza precedenti.

“La proroga della cassa integrazione prevista dal decreto Agosto è l’ennesima beffa di questo governo nei confronti delle imprese e di chi crea lavoro. Secondo l’esecutivo infatti se un’azienda, nel periodo di emergenza Covid, ha registrato un calo di fatturato superiore al 20%, allora potrà accedere a costo zero alla seconda tranche di 9 settimane di cassa integrazione. Nel caso in cui invece un imprenditore sia riuscito, anche con grande fatica ed enormi sacrifici, a contenere le perdite del fatturato al di sotto del 20%, potrà concedere la cassa integrazione ai propri dipendenti solo mettendo di tasca propria un contributo addizionale. Insomma il governo dimostra per l’ennesima volta di essere animato da un’ideologia folle che, da un lato, penalizza pesantemente chi investe, crea lavoro e mette in moto l’economia e dall’altro premia con misure assistenzialiste e parassitarie, come il reddito di cittadinanza, chi non lavora e sta tranquillamente a casa ormai da mesi”. Lo dichiara Alessandra Gallone, vicepresidente dei senatori di Forza Italia.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Un bonus al giorno toglie il cittadino di torno

Articolo successivo

Bernardelli: la casta dei vitalizi e dei bonus.... Solo Grande Nord difende pensioni e diritti del Nord