Caso Greta. Attenti a non usare i giovani per finte bandiere politiche

Schermata 2019-09-25 alle 19.34.07

di SERGIO BIANCHINI – La pazzia ormai dilaga negli intelligentoni che governano l’occidente.

Ogni giorno sentiamo le loro prediche a favore dei minori i quali se migranti anche di 17 anni richiedono assolutamente la protezione immediata dello stato. Li sentiamo inoltre lamentare il continuo aumento della conflittualità, del bullismo, della violenza nelle scuole.

Ma dimenticandosi di se stessi hanno preso una povera ragazzina e la portano come stendardo a livello mondiale facendo finta di essere convertiti ai suoi ideali a causa del magico contagio che essa genera. In realtà gli ideali della ragazzina sono i loro e sono quelli con cui ci bombardano da anni senza il successo in cui sperano.

E la povera ragazzina diventa la maschera, sempre più il modello proposto a tutti i giovani. Un modello che esprime rabbia, aggressività, sdegno infinito. Ma attenzione. Qui non è in azione la miracolosa apparizione della santità giovanile, sono i vertici del mondo occidentale dotati ormai di un cinismo infinito che usano qualsiasi mezzo non per salvare il mondo. Perchè fanno questo gioco? Secondo me per demolire quel becero comune sentire ancora maggioritario ed ostinato che è indifferente o addirittura contrario ai loro progetti.

E la povera ragazzina manipolata da questi cinici ipocriti sta rovinando le sue sembianze e se non la smetteranno rovinerà definitivamente la sua stessa vita.

Print Friendly, PDF & Email

1 Comment

  1. Al di là del fatto che dietro agli allarmi sul riscaldamento globale ci siano spesso cialtroni e impresentabili, tipo quelli che strumentalizzano Greta, il problema è molto serio e dimostrato dall’incremento di temperatura che a livello globale si sta avendo in un periodo relativamente molto breve.
    Certo dispiace anche a me vedere questa ragazza che, invece di vivere pienamente la propria adolescenza (e ne avrebbe bisogno), si rovina la vita per soddisfare l’ego dei soliti imbecilli di sinistra, ai quali ovviamente non frega nulla né del destino della terra, né di quello dei ragazzi che la abiteranno.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

I 30 anni del Movimento autonomista toscano

Articolo successivo

Rimpatri in Europa. Se sono volontari è un'altra presa in giro