Cartella pazza, 13mila ingiunzioni di pagamento a Lodi per prestazioni sanitarie. Il Codacons: Non è la prima volta…

A causa di un errore nelle banche dati, circa 13.000 cartelle sono state inviata dall’Agenzia delle Entrate, per conto dell’ASST di Lodi, per presunte prestazioni sanitarie effettuate a partire dal 2012 e non saldate dai pazienti.
A seguito delle molteplici segnalazioni dei cittadini già quasi 4.000 cartelle sono state stralciate da ASST, ma il rischio è che molti utenti paghino nuovamente prestazioni già regolarmente pagate.
“Non è la prima volta che si verificano situazioni di questo tipo – denuncia il presidente Marco Donzelli – Solo qualche settimana si verificò la stessa circostanza a Milano. Invitiamo tutti i cittadini a prestare attenzione e a controllare bene le richieste di pagamento in quanto potrebbero essere state già saldate e quindi non dovute. Se avete dubbi, scriveteci a info@codaconslombardia.it per ricevere assistenza e consulenza”
Restiamo a disposizione di tutti i consumatori che chiedono la nostra consulenza ed assistenza, contattateci!”
Ufficio Stampa Codacons Lombardia: 346/6940183
Indirizzo e-mail: info@codaconslombardia.it
Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

GRANDE NORD PIEMONTE, SANITA’ REGIONALE IMMOBILE, PAROLA DELLA CORTE DEI CONTI

Articolo successivo

Ci sarà una frenata nella seconda parte dell'anno. Iniziano i cavoli amari