Filma l’infrazione di alcuni carabinieri e per lui cominciano i guai

DI ALTRE FONTI

Il blogger Andrea Mavilla ha raccontato e pubblicato sul suo blog il filmato del curioso episodio che gli è capitato. Ecco il testo integrale:

Ciao amici, ieri, mentre mi uscivo per raggiungere il posto di lavoro, mi trovo davanti un’autovettura dei Carabinieri, la quale si trova parcheggiata in prossimità di un semaforo, con le ruote sul marciapiede riservato alle persone diversamente abili e non contenti in contromano.

Trovandomi davanti questa vergognosa situazione, decido di girare un video per denunciare pubblicamente, quello che tutti voi avete avuto modo di vedere.

Una volta inserito il video On-Line, alle 22.00 … 30 Carabinieri piombano nel mio appartamento.

Dopo alcuni minuti, il mio appartamento diventa il covo del “Boss o Criminale” più spietato e ricercato D’Italia. Vengo minacciato, insultato, denigrato ed abusato. Successivamente viene effettuata una perquisizione “NON AUTORIZZATA”, dove gli stessi devastano stanza dopo stanza.

Successivamente decidono di fermarmi con l’accusa di “diffamazione aggravata in flagranza di reato”.

Ci tengo a comunicarvi che quanto accaduto all’interno della Caserma dei Carabinieri di Bellusco, è attualmente al vaglio della magistratura, in quanto il mio Avvocato ha provveduto ad una denuncia per Abuso di Potere ed Abuso D’Ufficio.

Inoltre quello che sentirete e vedrete “prossimamente” su questo triste episodio, non deve portare tutti VOI ad associare l’intera Arma dei Carabinieri, come “violenta”, ma piuttosto, condannare e punire i singoli soggetti, i quali infangano e sporcano quella stessa divisa.

Colgo l’occasione ringraziando tutti voi, anticipandovi che: questa storia ha rafforzato la voglia di denunciare e documentare queste INGIUSTIZIE.

IL VIDEO

Print Friendly, PDF & Email

16 Comments

  1. Quei quattro mentecatti che si fanno chiamare purtroppo Carabinieri hanno infangato il buon nome dell’arma. Dovrebbero vergognarsi e pensare alle cazzate che hanno combinato, ma siccome sono un branco di dementi se ne fottono e continueranno a comportarsi alla stessa maniera con altra gente. Bell’insegnamento ai giovani Carabinieri del futuro.

  2. Le mele marce si trovano ovunque, sia fra gli impiegati dello stato, sia tra le forze dell’ordine,
    ma non vorrebbero essere scoperti.

  3. Recentemente ho avuto bisogno dei carabinieri di Montebelluna (Treviso) per il recupero di un mazzo di chiavi da un mentecatto dispettoso e bastardo.
    In caserma ho trovato un’efficienza e una professionalità che mai avrei immaginato: pugno di ferro in guanto di velluto. Cortesia, efficienza, capacità di persuasione, efficacia di azione. Solo il savoir-faire del carabiniere anziano ha evitato che dovessi sporgere querela. Le chiavi sono arrivate, il bastardo aveva la coda tra le gambe.
    Dei nostri Carabinieri posso parlare solo benissimo.

    Che poi un gruppetto di giovanotti in divisa abbia lasciato la macchina in un luogo proibito e pericoloso, non è da giustificare, ma forse è da comprendere: qualcuno di loro festeggiava il compleanno? hanno ritardato perché hanno fatto la fila? Hanno aspettato i pasticcini preferiti ‘in lavorazione’?
    Una rondine non fa primavera…

    • Sarà bene che questi signori tanto efficienti e professionali sappiano rendersi pronti ai cambiamenti che stanno spingendo con sempre più forza e che sono sempre più richiesti dalla brava gente che lavora e produce.

      http://voxnews.info/2013/08/20/rimini-dopo-i-raid-degli-abusivi-forza-nuova-chiama-lesercito/

      Sarà bene che, quando sarà il momento, sappiano scegliere da che parte stare perchè stanno per tornare tante cose che ci siamo solo illusi di esserci lasciati alle spalle.

    • A me sembra che i Carabinieri, un centinaio di anni fa, erano quelli che stavano dietro alle prime file dei soldati a sparare chi indietreggiava. Con tutto il rispetto per il lavoro che svolgono, il fatto di essere mal pagati, se lo sono scelti loro quell’attività! A quale titolo possono infrangere la legge se pretendono che gli altri la debbano rispettare?
      Mi dispiace, ma chi veste una divisa, si prende maggiori responsabilità oppure torni ad essere un civile comune.

  4. Proprio non capisco questo comportamento di alcuni carabinieri.Premetto che sono un estimatore dell’Arma(sono socio simpatizzante della A.N.C.).Tutto conoscono i sacrifici che quotidianamente i militi fanno per adempiere il loro dovere per quattro soldi e spesso perdendo la vita .A me la faccenda sembra un po’ enfatizzata,comunque qualche cosa c’è stata il filmato non mente.Condivido la conclusione fatta dall’attore,per il comportamento di alcuni militi non corretto non si può e non si deve giudicare la Benemerita in toto.

    • A me l’unica cosa che non piace è proprio la conclusione. Abusi ce ne sono a iosa e tutti i “benemeriti” ne sono a conoscenza. Anche chi non è colpevole direttamente è complice.

    • I carabinieri non perdono quasi mai la vita, è uno dei lavori più sicuri d’Italia, come i dipendenti postali. I lavori pericolosi sono altri, come il manovale, il muratore… solo che questi non indossando il costume ufficiale dello Stato, quando muoiono nessuno se li fila.

  5. siamo alle solite! forti con i deboli e singoli ma molto mollicci con i forti,
    questo che vuole passare per un stato buono come il pane , non lo è! ma dove per diventare servitore dello stato bisogna essere in molti casi raccomandati
    dove per pagare meno tasse bisogna dare la mancia…. tutti lo sanno ma nessuno lo dice, è reato ?

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Idea del governo: meno tasse per aziende che han crediti con le P.A.

Articolo successivo

St Kitts & Nevis, isole dei Caraibi dove è un piacere fare business