Caparini contro il Trota: inchiesta al termine e “Lega in mutazione”

di REDAZIONE

 “Si’ l’ho querelato, se ne stanno occupando gli avvocati. C’e’ l’inchiesta in corso e non ci metteranno neanche tanto a concluderla, e verra’ ripristinata la verita’ dei fatti”. Cosi’ Davide Caparini (Lega), ospite di ”24 Mattino” su Radio 24 ha parlato della querela per diffamazione a Renzo Bossi, il figlio del Senatur. Il ‘Trota’ aveva scritto un post su facebook in cui in pratica accusava Caparini di essersi intascato 400mila euro. ”Non chiedo soldi, figuriamoci – ha aggiunto Caparini – ma e’ inevitabile la querela nel momento in cui si dicono falsita’. Non ho problemi col padre Umberto, sono costantemente in contatto con lui come con tutti i dirigenti leghisti e continuero’ a farlo. In quanto al figlio, il signor Renzo Bossi non lo vedo piu’ dalle tristi e note vicende”. Sul futuro leader della Lega e sul Umberto Bossi: ”Mancano pochi giorni per capirlo – ha detto Caparini -, noi siamo in una fase di cambio generazionale, la Lega sta mutando la pelle, questo credo che verra’ fotografato da qui a pochi giorni”.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Auto, il bancomat dello stato ladro. In Italia le più alte tasse europee

Articolo successivo

Slovenia: si festeggia l'indipendenza senza stella rossa sulla bandiera