Cameron, dalle parole ai fatti: record arresto clandestini a Dover

Londra – Le autorità della Gran Bretagna hanno arrestato nel corso del 2014 a Dover un numero record di migranti in arrivo attraverso l’Europa continentale e il canale della Manica. Lo riporta la Bbc, citando dati che riferiscono di 563 fermi in totale, contro i 148 del 2013, a conferma del giro di vite imposto sul fronte immigrazione dal governo conservatore di David Cameron.CAMERON

Il ministero dell’Interno di Londra (Home Office) ha dal canto suo fatto sapere di essere pronto a stanziare nuovi fondi per “rafforzare le misure di sicurezza” sul lato britannico della Manica. La tendenza a un incremento del flusso di arrivi risulta peraltro confermata anche nei primi sei mesi del 2015.

A Calais, sulla costa francese, almeno 3.000 migranti – fra cui eritrei, siriani e afghani in fuga da guerre e violenze – restano intanto accampati nel porto in un’area ribattezzata ‘La Giungla’ e in condizioni denunciate come “catastrofiche” da soccorritori e organizzazioni per i diritti umani.

(fonte corrieredelticino.ch)

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

La Cina punta sui porti della Grecia, la via della seta alternativa all'Ue della Merkel

Articolo successivo

Inpgi, quanto ci costi?