Calderoli: ho suggerito io il voltafaccia a Berlusconi. E poi vendetta

di ALTRE FONTI

Il colpo di teatro di Silvio Berlusconi ha spiazzato tutti ieri in Parlamento. L’ex premier aveva fatto dimettere i propri ministri, apreto la crisi di governo, annunciato la sfiducia e al dunque, prima del voto ha ribaltato le carte in tavola: “Dopo un lungo travaglio il gruppo voterà la fiducia al governo Letta”. Applausi da parte dei senatori del Pdl, alcuni di loro restano interdetti per questo cambio di linea dell’ultima ora. La sorpresa degli altri senatori e del mondo: tutti i giornali e i siti web stranieri descrivono questa mossa inaspettata di Berlusconi.

Persino Enrico Letta che incassa la fiducia sorride e rivolgendosi ad Angelino Alfano commenta: “Un grande!”.

Dietro il dietrofront del Cavaliere ci sarebbe una regia tutta bergamasca. Niente falchi o colombe del Pdl e di Forza Italia, ma un graffinante leghista: il bergamasco Roberto Calderoli, vicepresidente del Senato. “Gliel’ho suggerito io” ammette Calderoli “gli ho detto: svuoti la ribellione, annacqui i contrasti interni e con la lista dei traditori in mano hai tutto il tempo per fargliela pagare a uno a uno…”.

Calderoli si è rivelato quindi fondamentale per la strategia berlusconiana, ora non resta che aspettare se Berlusconi seguirà anche la seconda parte del suggerimento: la vendetta.

da: www.bergamonews.it

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Siamo già spacciati. E sotto il piede di questa orribile Europa

Articolo successivo

Bernardini: da Bologna si candida alla segreteria della Lega Nord