/

Calderoli: autonomia fiscale o secessione! Ma va a scuà el mar…

di TONTOLO

A volte c’è da far fatica a credere… Leggete questa notizia:

«Grillo vuole andare al voto, noi vogliamo andare al voto, Berlusconi sembra essere favorevole a un ritorno alle urne. Perchè quindi non si torna subito a elezioni? Con un’ampia maggioranza di questa opinione e un governo che non sa decidere ma sta distruggendo il Nord non ci sono alternative». Lo afferma Roberto Calderoli, della Lega, vicepresidente del Senato. «Napolitano -aggiunge- ne prenda atto, questo esecutivo non si salverà nemmeno dopo l’incessante ‘campagna acquistì in atto. Si deve ridare voce al popolo. Noi siamo pronti per le urne e a fare un’alleanza con chi è in grado di garantire autonomia fiscale e quindi competitività al Nord. O ritorniamo ad essere padroni a casa nostra oppure l’unica alternativa è ritornare al progetto secessionista».

Alcune considerazioni ci stanno pure, tipo il fatto che questo governo non produce nulla di buono. Ma io che son Tontolo ma non tontolon mi chiedo: ma uno che un tempo gridava secessione a squarciagola, poi l’ha messa in soffitta per allearsi col suo amico Berlusconi, adesso la ritira fuori dal cassetto pensando di prendere i fondelli chi? Ma va a scuà el mar…

Print Friendly, PDF & Email

18 Comments

  1. Pontida 2 giugno 1996… Calderoli affermava “il nord non puo’ aspettare gli interessi della fininvest”…….. trovate il suo intervento nei file di radio radicale………

    • Direi che il problema principe è il cancro magistraturale, non la fuffinvest o una dichiarazione calderoliana di 120 anni fa. Vogliamo parlare “del più grande Bossiano di tutti i tempi”,tale Matteo Salvini?
      Comunque l’autonomia,fiscale o no, la si conquista solo con le armi

      • Aspettiamo di conoscere il tuo nome quando ti farai esplodere con la cintura esplosiva sacrificando la tua vita (solo la tua!!!) per la causa indipendentista!!
        O magari dandoti fuoco come fanno i monaci tibetani;se queste sono le idee per l’indipendenza siamo proprio alla disperazione.

        • Io più pudicamente pensavo a qualche traliccio…
          Ovviamente subrubiconico. Comunque più che la frantumatio gonadarum di chi dice -voi porci leghisti in vent’anni cosa avete fatto che avete espulso l’unico che ci portava alla secessione in 3 mesi (nomi vari: rosalba sapori-Massoniglio-Prosperini-altri). Dicevo più di questo NULLA IDEOLOGICO ultimamente sul sito non si vede altro. Mi pare si stia spegnendo come un malato terminale e trovo sia un peccato.

  2. Sono 20 anni che dice le stesse cose sui palchi delle feste…..e sono 20 anni che lo devono accompagnare giù dal palco perchè è in preda ad alcool e …….altro…..BASTA CON QUESTE PERSONE IN CRISI DI ASTINENZA….

  3. i casi sono due, o questo qua “non è in grado di capire” oppure è in malafede…anche se a ben vedere una cosa non esclude l’altra.

  4. E’ ora che certi personaggi lascino la politica e se ne vadano a lavorare.
    Calderoli è un odontotecnico che torni alla sua professione, anche Borghezio, Speroni, Bossi si ritirino dopo 20 anni, non sono più credibili.

      • Abbiamo visto cosa hai scritto sopra a proposito di lotta armata, sei evanescente e fideistico, ti piace giocare a Risiko e ti immedesimi troppo nel ruolo di condottiero?
        Penso che ti vergogni di quello che scrivi considerato che ti nascondi vigliaccamente dietro uno pseudonimo.

        • Abbiamo è megalomania o scrivete a 4 mani come la kienge? Comunque se lei non distingue tra una constatazione di fatto e una chiamata alle armi io non ci posso fare niente: posso solo augurarmi che Lei non faccia mai l’ambasciatore per la banania. Almeno finchè questa sarà attaccata al basso ventre della Padania.

  5. ‘spèta un attimo che ti risponde il daniele belotti, che con la faccia come il cjulo ha il coraggio di dirti che gli unici secessionisti sono quelli della lega, che finalmente sono pronti a mettersi alla testa di un fronte indipendentista insieme a forza italia e a fratelli d’italia.

  6. O ritorniamo ad essere padroni a casa nostra? Coosa! Lui, cioè la Lega, vorrebbe essere padrone a casa nostra? Grazie, abbiamo gia dato, adesso puo andare pure a lavorare, se si ricorda ancora come si fa o se non ne ha bisogno perchè non ha mai imparato, incominci, come suggerisce il buon Tontolo, a scopare il mare.

    • Bene, pochi proclami e zero chiacchiere.
      Inizia con l’indipendenza del Veneto, referendum subito.
      È “forse” poi crederemo a quello che dici.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Default thumbnail
Articolo precedente

Il federalismo all'italiana fa correre spesa pubblica e tasse

Articolo successivo

Letta ci tiene alla poltrona: "Crisi di governo sarebbe una follia"