CALCIO, LA CORRUZIONE CHE SCONVOLGE MISTER MONTI

di JOHN GALT

Print Friendly, PDF & Email

2 Comments

  1. Una ragione in più per vergognarsi di essere italiani (all’anagrafe s’intende). La gente si suicida per colpa di questa crisi finta: non si muove nessuno o quasi. Qualcuno si mette a ventilare l’idea di bloccare il calcio: scoppia il finimondo

  2. Abilissimo Monti nel suo tentativo di azione diversiva, mirante a distogliere l’attenzione del “popolo” dalle porcate che sta facedno: ma a questo punto proporrei di applicare lo stesso principio anche alle altre, e peggiori, nefandezze che stanno emergendo in Italia. Comincerei ad esempio dalla vicenda dell’ex presidente di BPM, arrestato per il finanziamento illecito (con stecca di 6 milioni) di una società operante nel gioco d’azzardo, di proprietà del figlio di un boss calabrese. In questo caso il “Protocollo Monti” ci consentirebbe di cogliere due piccioni con una fava: in primo luogo potremmo cominciare sospendendo per tre anni (ma anche 5) il gioco legalizzato, che sicuramente ha un’incidenza sociale molto peggiore delle scommesse di 4 ragazzotti in mutande. E già che ci siamo, constatata l’amoralità del sistema bancario, potremmo sospendere pure quello, nazionalizzando sine die gli istituti bancari. E via così. Grazie Monti, splendida intuizione

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Default thumbnail
Articolo precedente

SONDAGGIO IPSOS: MOVIMENTO 5 STELLE AL 19,8%, LEGA 4,5%

Articolo successivo

IL PD SFIDA LA LEGA. E I MARONIANI LITIGANO SULLE CADREGHE