IN BRASILE SI VENDE UN COMPUTER OGNI SECONDO

di REDAZIONE

Nella 23° Ricerca Annuale sull’Utilizzo dell’ IT realizzata dalla Fondazione “Getuilio Vargas” risulta che in Brasile si vende un computer al secondo. Lo studio ha messo in mostra che in appena quattro anni i computer in uso sono raddoppiati passando dai 50 milioni del 2008 ai quasi 100 milioni del 2012.

Nonostante la crescita sia stata così impetuosa non ci sono segnali di un rallentamento ed entro i prossimi cinque anni ci saranno 200 milioni di computer in uso, praticamente uno per ogni abitante. In base a questi dati non stupisce che ormai il Brasile è il secondo paese al mondo per utilizzatori di Facebook. Attualmente sono registrati 46,3 milioni di persone contro i 45,7 milioni dell’India che si trova al terzo posto, ovviamente la classifica è guidata dagli USA con 157,2 milioni di utenti.

La crescita brasiliana  è confermata anche da segnali nell’industria turistica. Lo scorso anno c’è stato un aumento del 5,3% di turisti stranieri per un totale di 5.433.354. Per la maggior parte si tratta di sud americani con al primo posto gli argentini che rappresentano il 29,3%, al secondo gli statunitensi con il 10,9% e al terzo gli uruguaiani con il 4,8%. Se l’Europa, che nonostante tutto rappresenta quasi il 30%, ha avuto un calo dello 0,4% i paesi Brics hanno avuto una crescita esponenziale: Cina +47,9%, Russia +40,9%, India +14,3% e Sud Africa +6,8%.

FONTE: ALGORITHM INVESTMENT RESEARCH

 

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

LA "DANIELONA RIFATTA" VUOL CANDIDARSI A PREMIER

Articolo successivo

BONIFACIO IL BAVARO E LE RELAZIONI TRA BAVIERA E TOSCANA