Bossi alla Berghem Fest, qualche slogan e tante sedie vuote

di REDAZIONE

Sembra passato un secolo. Da quando, solo un anno fa e anche meno, Umberto Bossi riusciva ancora a scaldare la folla leghista. E invece ieri sera ad Alzano Lombardo (Bergamo) all’apertura della Berghem Fest, la più classica delle feste padane, il Senatur è stato accolto in modo tiepido e da molte sedie vuote. Non servono più nemmeno gli slogan. Con lui sul palco anche Roberto Calderoli e Roberto Castelli, che evidentemente come il Vecchio ex Capo vengono avvertiti come il passato della Lega. E in sala si è fatto vedere anche l’ex Tesoriere Alessandro Patelli. Ormai siamo ai ricordi. La Festa va avanti per tutta la settimana e vedremo se Roberto Maroni e i suoi uomini, attesi ad Alzano, sapranno offrire un’immagine diversa.

Clicca sotto per leggere la cronaca della serata pubblicata dal Corriere della Sera:

Serata apertura Berghem Fest

 

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Sgarbi offre 5 mila euro per il disco 45 giri di Donato, alias Umberto Bossi

Articolo successivo

Cancellieri: dal punto di vista sociale sarà autunno molto caldo