Boom di prestiti per le vacanze, così si sfugge al redditometro

di REDAZIONE

Successo dei finanziamenti per le vacanze. Pesa la crisi, ma anche la paura del redditometro. E’ quanto emerge da un’indagine dell’Adnkronos, che evidenzia come l’incremento a doppia cifra dei finanziamenti, oltre che alla minore disponibilita’ di liquidita’, possa essere legato anche a una scelta fiscale. Chiesto un preventivo a dieci agenzie di viaggio per una vacanza ai Caraibi, importo medio di 10mila euro, in sette casi e’ stata proposta la formula del finanziamento. E, in cinque di questi casi, l’operatore di turno ha fatto riferimento, piu’ o meno diretto, al rischio che la spesa in contanti possa essere intercettata dagli ispettori del fisco.

La migliore offerta e’ risultata un finanziamento per 60 mesi, con una rata mensile di 203,54 euro e un Taeg dell’8,95%. L’importo totale dovuto e’ di 12.336,07 euro. Ovvero, oltre 2300 euro di interessi. In un caso e’ stato proposto un finanziamento a tasso zero, ma con una ‘commissione’ da pagare all’agenzia di circa mille euro. In
sostanza, se la paura del redditometro rischia di diventare una psicosi, puo’ anche diventare una fonte di guadagno. Lo e’ sicuramente per le finanziarie che offrono prestiti e, indirettamente, anche per le agenzie di viaggio, che sempre piu’ spesso li propongono per pagare i pacchetti che offrono.

Ad invogliare i clienti sono anche la caratteristiche del prestito vacanze. La cifra richiesta viene accreditata direttamente sul conto corrente, senza nessuna spesa di istruttoria. A differenza di altre tipologie di prestito, non e’ necessario fornire spiegazioni per l’utilizzo del denaro. In sostanza, si riesce a finanziare il 100% del viaggio e anche di piu’, senza dover fornire documentazione aggiuntiva alla finanziaria. Secondo le analisi di Prestiti.it, nel primo semestre del 2012 banche e finanziarie hanno concesso oltre 24 milioni di euro di finanziamenti per le vacanze.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Maroni contro il "falliMonti": mozione di sfiducia a Grilli

Articolo successivo

Gibelli (Lega): introdurre il Lombard, una moneta virtuale