Boni: quando Vimercati scriveva della lotta centralismo-popoli…

vimercati

di Davide Boni – “E invece quel 1989 è l’inizio di un periodo rivoluzionario in cui nuove divisioni soppiantano quelle tradizionali ….in Italia emerge un nuovo “nemico”, il Leghismo, che interpreta la lotta politica non più come scontro fra classi, o categorie sociali, o schieramenti di partito, ma come conflitto fra stato centralisti e popoli che rinvendicano il diritto all’auto determinazione e quindi la libertà “ . Questo è Vimercati, questo è l’essere Leghista, non il resto , né destra né sinistra, ma altro : Federalismo, Indipendenza e cambiamento contro il centralismo. Oggi io combatto ancora per quello, il resto non mi interessa, il resto è Roma , incardinata nel più bieco sistema centralista. Quindi o si è di qua per il cambiamento, ma non di poltrone a Roma, o si è di la solo per occupare posizioni romane. Pensateci e riprendetevi in mano “la Rivoluzione “ di Daniele Vimercati . Lo dico soprattutto a voi , Padani che oggi vi crogiolate su sondaggi ma cantate l’inno di Mameli #daestaovest

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Due Italie, una Costituzione. Non può durare in eterno

Articolo successivo

Bella ciao