Boni: insisto, ma perché tasse solo rinviate di due mesi? Forse perché “prima gli italiani” e poi ai partiti 80 anni per restituire il maltolto?

di Davide Boni –  Sono incazzato. Incazzato nero. Si può scrivere? Direi di sì. Allora, il quadro è questo: tasse e versamenti per chi fa inprese rinviati di qualche mesetto, mentre le attività sono chiuse. Per avere un po’ di quel bazooka promesso dal premier Conte vai in banca ma la banca ti apre un mutuo. Se hai i requisiti. Però, mi dico, questo è proprio pensare prima agli italiani. E poi ai partiti. Perché mi si annebbia la vista quando leggo che a qualcuno invece spalmano 49 milioni di maltolto in 80 anni.

Delle due una: o i cittadini sono tutti rimbambiti, oppure si pensa che tutto vada bene lo stesso perché, tanto se parli, ed è dimostrato, ti assembri e ti multano.

Salvacondotto per pochi, bastonate per tutti gli altri. Grazie di avercelo ricordato.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

SPECIALE LOMBARDI CERRI / Dubbi da vecchio padano. Salvini e l'unità d'Italia

Articolo successivo

Vertice in Regione, il Veneto perde 6mila posti di lavoro la settimana. Callegari: usate il residuo fiscale