Blitz al Baobab di Roma: l’accoglienza che accoglie stranieri portati via dalla polizia

baobab stranieridi BRUNO DETASSIS – Le forze dell’ordine stanno eseguendo a Roma perquisizioni e identificazioni all’interno di un centro d’accoglienza migranti gestito da volontari, il ‘Baobab’ di via Cupa. Secondo quanto rendono noto gli stessi volontari della struttura, una sessantina tra carabinieri e agenti di Polizia, anche in tenuta antisommossa e con unità cinofile, sono arrivati al centro verso le 6:30 bloccando la strada con due mezzi blindati. Sempre secondo le fonti, le forze dell’ordine stanno separando chi possiede documenti in regola da chi non ne ha o risulti irregolare, per portare questi ultimi all’ufficio immigrazione. I volontari del centro Baobab rinnovavano la loro “preoccupazione in seguito a voci di un prossimo sgombero della struttura, quando ancora manca una reale alternativa per il ricollocamento dei migranti ospitati”.

Migranti senza documenti – Circa 40 tra magrebini, etiopi ed eritrei senza documenti, a quanto si apprende, sono stati portati via dalle forze dell’ordine dal Centro di accoglienza Baobab di via Cupa a Roma e condotti all’ufficio immigrazione di via Patini. Una trentina, in regola, sono stati lasciati al Baobab. Al centro immigrazione, blindato, per il blitz sono arrivati una sessantina tra carabinieri e poliziotti

Print Friendly, PDF & Email

1 Comment

  1. Cosa dobbiamo scrivere ?
    Dobbiamo scrivere che lo stato italiano prima crea i problemi e poi quando comincia ad avere paura che succeda qualcosa si attiva.
    La solita manfrina. Prima si lasciano scappare i buoi dalla stalla e poi la si chiude.
    Come mai questi quaranta sono senza documenti ?
    Perché non furono identificati a suo tempo ?
    Perché i politici non si danno una regolata ed invece di pensare ai fatti loro non si dedicano ai fatti nostri ?
    WSM

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Caccia turchi abbattono aereo da guerra russo anti-isis: "Violava spazio aereo". Obama: "Turchia ha diritto difendersi"

Articolo successivo

Grande guerra e animali, la truppa silenziosa al servizio degli eserciti. Mostra a Trento