Bernardini: da Bologna si candida alla segreteria della Lega Nord

di REDAZIONE

Potrebbe essere la sorpresa che spariglia le carte in vista del congresso federale della Lega di metà dicembre e delle primarie del 7 dicembre per la scelta del nuovo segretario federale fra tutti i militanti con oltre un anno di iscrizione. Manes Bernardini, giovane avvocato emiliano, candidato sindaco di Bologna alle ultime elezioni amministrative, ha deciso di presentare la propria candidatura a segretario federale del Carroccio.

Bernardini è personaggio che nel capoluogo emiliano si sta battendo con forza sul tema della sicurezza. E’ infatti di questi giorni la presentazione, da parte sua, del Manifesto pro-sicurezza della Lega: “Riaprire le case chiuse, più vigili, guerra agli abusivi”.  Un assessorato alla sicurezza, via i campi nomadi, più forze dell’ordine sul territorio, lotta dura all’immigrazione clandestina, bus notturni, assistenti civici nei parchi, ‘tolleranza zero’ contro abusivi e accattonaggio ai semafori. Sono questi alcuni punti del ‘decalogo’ di iniziative per “restituire ai bolognesi il diritto alla tranquillità”. Il documento, già in Comune, verrà illustrato e distribuito ai cittadini domanisabato 5 ottobre, dalle 9 alle 13, ai banchetti del Carroccio di Via Albani angolo Nicolo dell’Arca. A uno di questi saranno presenti i Giovani padani, col nuovo coordinatore Andrea Agostini.“

 
Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Calderoli: ho suggerito io il voltafaccia a Berlusconi. E poi vendetta

Articolo successivo

Trieste Libera definita "Topolinia". Ricusato un altro giudice