Bernardelli: vaccini solo simbolici, come gli aiuti a imprese e famiglie. Di vero solo le scadenze fiscali

di Roberto Bernardelli – Lo scandaloso piano vaccinale lombardo è lo specchio dei partiti, dello Stato, della deriva. Il 3% delle dosi distribuite fa il paio con la mancia ai poveri, ovvero il ristoro del Governo a chi ha chiuso per Covid. Se sei uno statale sei salvo, se sei un privato sei condannato.

Soldi sprecati nel cashback, nel reddito di cittadinanza… cui si aggiungono le nuove vigliacche disposizioni bancarie sullo scoperto: 100 euro o 500 a seconda dei soggetti, che devono essere ripianati immediatamente, altrimenti diventi cattivo pagatore e nessuno ti fa più credito.

Ma in quale Paese reale viviamo? Sembra un regime fiscale, una dittatura fiscale, per mandare in bancarotta chi ha costruito il Paese, e buttare via poi le ossa.

Possibile che ai cittadini vada bene il ConteBis, i 50 milioni di atti di riscossione in arrivo da gennaio e, in Lombardia, l’inerzia di una amministrazione regionale che sforna solo figuracce ed è nell’occhio del ciclone per le inchieste Covid?

Onorevole Roberto Bernardelli -Presidente Grande Nord

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

5 gennaio 1801, nasce Carlo Porta

Articolo successivo

Senzasconti, Boni e Lardieri ad Antenna 3