Bernardelli: La favoletta della legge quadro sull’autonomia. La Lega di Governo con la bozza (mai vista in pubblico) del ministro Gelmini

di Roberto Berrnardelli – Narrano che esista una bozza delle legge quadro sull’autonomia, in capo al ministro Gelmini. Non basta evidentemente il referendum e gli accordi tra Stato e Regioni. No, serve un contenitore vuoto, da capo, da discutere in Parlamento.

E in questa civetta elettorale, da portare in dono agli elettori, ecco le illuminanti affermazioni leghiste.  “L’autonomia differenziata è la risposta a problema dell’Italia” si basa su “competenze che ci sono a livello locale. Serve che i cittadini controllino meglio il processo decisionale. Il Conte 1 ha avuto difficoltà sul tema, il ministro Gelmini ora prosegue su questo passaggio, per andare verso la legge quadro”. Così Erika Stefani, ministro per le disabilità, ospite di Adnkronos Live,, risponde a una domanda sul tema dell’autonomia regionale. La ministra Gelmini “è determinata sul punto, serve accordo e condivisione nel governo, con i dovuti equilibri, si riconoscono le caratteristiche locali, non è secessione tra ricchi e poveri”, assicura Stefani.

Se siete tutti così determinati, pubblicate il testo. Commossi ringraziamo.

Onorevole Roberto Bernardelli, presidente Grande Nord

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Covid ed economia, l'Ue: Lombardia regione d'Europa che ha pagato di più. Turismo, un massacro

Articolo successivo

Venezia Calcio, modello dello sport che nasce dal territorio