Bernardelli: aiuti solo alla Grande Distribuzione. Ma la Regione alle botteghe chiuse ci pensa o fanno solo conferenze stampa?


di Roberto Bernardelli – La grande distribuzione, lo sappiamo, è aperta. Lo è per i beni essenziali, di prima necessità, per l’indotto che generano gli alimentari ma anche tutto ciò che gira attorno ai servizi per le imprese, la casa, la persona.

Leggiamo di mirabolanti provvedimenti, ma il piccolo dettaglio? Quello familiare? La bottega che ha chiuso perché è piccola? Perché non rientra in uno dei codici Ateco?
Le nostre Regioni, indaffarate e salvare vite umane, a distribuire mascherine, hanno mai pensato anche ad un fondo di garanzia per i poveri disgraziati della piccola distribuzione? Hanno mai pensato, i partiti che si dicono del territorio, a tutelare i commercianti che non sanno come faranno a riaprire? Hanno per caso interpellato il governo, perché non si possono solo rinviare le tasse… Vanno sospese.
Mancano i fondi? Io ho unì’idea. Tagliatevi lo stipendio di consiglieri regionali. Quanto è? 16 mila euro al mese? Che dite, è populista chiedere ad un politico di fare la parte quando lo chiedono solo a noi? Lo stesso vale per i parlamentari. Ciascuno “adotti” una bottega. Sapete quante famiglie si potrebbero salvare… anziché parlare solo in tv e in conferenza stampa.

Come presidente di Grande Nord, mi sento il solo con il mio movimento a parlare questa lingua sconosciuta della solidarietà e della politica per il tessuto sano, delle microimprese familiari, del piccolo commercio. Ma si vede che va bene così per tutti gli altri.

Print Friendly, PDF & Email

1 Comment

  1. Condivido a pieno questa denuncia. Perché deve essere una denuncia.
    Questi politici che vedono bambini rinunciare ai soldini del proprio salvadanaio per devolverli ad un ospedale, oppure raccolte spontanee di viveri per i veri poveri, a Napoli donne che lasciano appesi ai propri balconi cestini pieni di viveri con la scritta : Chi può metta e chi non può metta…………
    Insomma lo stato non esiste più. Sembra che ci sia con le parole dei politici ma in concreto non c’è quasi mai. Vediamo ancora ponti crollare………sarà inevitabile che anche questa Italia finisca di esistere e ne nasca una nuova, diversa, federale al 100%. I politici si sorprendono che i paesi del Nord non ci possano sopportare…..né vogliono aiutarci più di tanto, e qui, in Italia, dove chi può prende a man bassa e chi non può non viene aiutato come si deve ?!
    E’ veramente sorprendente come pochissimi ( Fdi qualcosa ha fatto) politici pensino a rinunciare a qualcosa. La Turco, la ex sindacalista, comunista sfegatata, circa il vitalizio di cui gode, disse tempo addietro….….tengo figli ed il vitalizio mi spetta e non rinuncio…….. avete mai sentito qualcuno di sinistra rinunciare a qualcosa ? Devolvere qualcosa in favore di chicchessia ?? Forse nel silenzio qualcuno avrà fatto qualcosa, ma quale ottima occasione quella del corona virus di far anche vedere un gesto da parte di chi si arroga di voler governare un paese ormai allo sfascio come dice Pannella di cui sono i maggiori responsabili.
    Non se ne può più di gente incompetente, egoista, refrattaria a visioni lungimiranti. Le emergenze sono volute mi viene da dire. Siamo difronte a una catastrofe economica prossima futura e questi qui non hanno il coraggio di insistere sulla BCE di stampare denaro a fondo perduto per salvare non solo l’Italia ma l’europa intera e accettano sempre quello che vogliono gli altri.
    Ho inviato una e-mail a Gentiloni dicendogli tutto quello che lìItalia avrebbe dovuto fare per convincere i falsi partner europei a trascurare per una volta la burocrazia europea e gli egoismi europei, ma abbiamo visto come è andata a finire ieri sera. Un bel veto italiano al bilancio europeo no ??? Mettere per una volta con le spalle al muro Germiana e O landa &C. nooo ?????
    Blocchiamo con veti l’europa e poi vediamo chi ragiona e chi no.
    Sono nauseato dai rappresentati italiani e mi ha fatto piacere sentire uno scienziato italiano dare le proprie dimissioni per la delusione provata in questa europa inesistente.
    BASTAAAAA un’europa dell’euro ci vuole un’Europa dei Popoli e delle regioni lo dirò fino alla morte.
    WSM

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

I medici, noi mandati allo sbaraglio senza protezioni: pronti a portare lo Stato in tribunale

Articolo successivo

I sindaci: sta per saltare tutto per aria: mancano 5 miliardi per sopravvivere