Berlusconi, la miccia nel centrodestra dilaniato

“In Forza Italia c’è una sola persona che dà la linea, ascolta tutti gli altri efala sintesi: è Silvio Berlusconi. Punto. Trovo insopportabile che personalismi iniettino nel corpo del partito piccole dosi di veleno a lento rilascio”. Lo dice il sottosegretario di Forza Italia alla Difesa Giorgio Mulè, in una intervista a Libero. “Gelmini, soprattutto, non l’ho capita; non solo si era vista col Presidente la sera prima – spiega – ma aveva pure partecipato con lui e tutti i grandi dirigenti alla riunione sulla cabina di regia. Eppoi su quali temi ci staremmo piegando ‘al sovranismo’? Sulla casa? Sulla giustizia? Sul vaccino? Ma andiamo. I fatti sono altri. Se qualcuno cade nell’ingenuità di voler arrivare a traguardi personali usando Forza Italia, fa un esercizio fine a se stesso”. “Draghi è un ottimo premier, ma devono decidere gli elettori”, prosegue Mulè, che di Giorgia Meloni dice: “Non avrei preclusioni a vederla presidente del Consiglio: ha statura e capacità, è già stata ministro. E non sarei contrario se entrasse nel governo adesso, anzi”.

 

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

'NDRANGHETA: INCHIESTA BRESCIA, 15 MISURE CAUTELARI PER USURA ED ESTORSIONE

Articolo successivo

Caro pedaggi al Sud, si mobilitano i sindaci. E al Nord non si mobilita nessuno?