Lega Nord: “Polizia municipale, Bassano non rispetta il Ministero”

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

“Il Comune di Bassano, nonostante le sollecitazioni del Ministero, non ha cambiato alcunché nell’organizzazione della Polizia locale, dimostrandosi inadempiente e conservando una situazione non regolare. Tolta la responsabilità del Corpo al dirigente che ne era prima affidatario, la si è delegata al Segretario generale, facendo permanere il problema già certificato dai prefetti del Viminale”.

A denunciare questa decisione della Giunta Cimatti è il consigliere comunale Nicola Finco, a seguito di una delibera che conferisce al Segretario i poteri di comandante della polizia municipale: “Quella di affidare a un dirigente amministrativo i poteri di controllo sul Corpo è una situazione non regolare, che evidentemente il Comune non vuole risolvere. Il problema precedente, certificato dal Ministero, non è stato risolto”.

La richiesta portata avanti dai consiglieri della Lega Nord, anche in Consiglio durante la discussione di una loro interpellanza, era di accorpare due aree dirigenziali similari (ad esempio Urbanistica e Lavori pubblici) liberando il ruolo per il Comandante della Polizia locale, senza alcun aggravio per le casse pubbliche. “Purtroppo non siamo stati ascoltati – conclude Finco – ed anzi, alla precedente irregolarità la Giunta ne ha sommata un’altra. Peggio il rattoppo del buco, verrebbe da dire. Certo è che la situazione andrebbe sanata in fretta, soprattutto dopo il pronunciamento del Ministero, anche per restituire dignità alla Polizia locale da troppo tempo assoggettata a un dirigente amministrativo che non ne ha competenza”.

Ufficio Stampa Lega Nord

Consiglio Regionale Veneto

Print Friendly, PDF & Email
Default thumbnail
Articolo precedente

La presa in giro dello Stato: paga in un mese 3 milioni su 70 miliardi

Articolo successivo

E' scoccata l'ora della rivolta anche in Italia...