Bambini apolidi, futuri politici senza testa. Come ora…

bambini italia

di Giancarlo Rodegher – Tutto ha inizio dai bambini che nascono e che noi facciamo diventare adulti.

Se i bambini vengono tratti senza amore e soprattutto senza rispetto allora ci dobbiamo attendere una società violenta ed aggressiva. Se poi ci aggiungiamo la benzina della mancanza di lavoro il gioco è fatto.

Se nelle famiglie non esistono paletti o regole i figli faranno ciò che vogliono o imiteranno i genitori o peggio.

Siamo arrivati a vedere giovani che se vedono un handicappato anziché rispettarlo lo deridono, si dicono tra loro ma chi se ne frega…..posso anche divertirmici.

Famiglie senza principi, ideali, regole sono anche famiglie che creano i futuri politici italiani.

I bambini sono diventati merce di scambio. I bambini sono diventati cose e non più esseri umani. Oggi li facciamo tramite le inseminazioni, li comperiamo al mercato nero, li usiamo per strappargli gli organi, i pedofili laici e non ne approfittano in modo indegno. Vengono adottati da doppie madri o doppi padri e staremo a vedere cosa succederà quando saranno più grandi se accetteranno tutto o rifiuteranno tutto.

Abbiamo inventato persino il turismo sessuale con minorenni.

Si potrebbe continuare…..ma è meglio fermarsi perché le cose da elencare potrebbero essere ancora più sgradevoli. Ma una cosa la voglio dire e cioè che di questo passo a quando la creazione di SUPERMERCATI in cui si vedono cartelli pubblicitari con le scritte: “ BAMBINI IN VENDITA oppure BAMBINI IN OFFERTA SPECIALE OPPURE BAMBINI SCONTATI DEL 50%.” ?

Non meravigliamoci di nulla ormai perché i politici che ci ritroviamo non sappiamo da quali famiglie vengono fuori e anche non fosse che abbiano avuto famiglie disgraziate i risultati che hanno prodotto da oltre un ventennio non fanno ben sperare per il nostro futuro.

Mio nonno materno, grande saggio tra le varie cose che mi raccontava o che mi pregava di ricordare c’è né una che calza a pennello.  “””DA UN POMO NO POL NASAR UN PERO”””!

Da un melo non può nascere un pero.

Sono sotto i nostri occhi i bambini che ieri e oggi adulti abbiamo nelle nostre istituzioni. E’ vero non saranno tutti incapaci o disonesti, ma la stragrande maggioranza sono persone, ex bambini, che vedono il mondo come cosa loro, vogliono tutto subito, pur di elevarsi nella società farebbero carte false o peggio. Dunque è dai bambini che dovremo incominciare tutto da capo. NO!!! E’ dai genitori che dobbiamo incominciare.

Nessuno dovrebbe poter fare figli se non partendo dalla verità. Quella naturale, quella vera, quella che ci dice che senza amore nelle famiglie stiamo solo costruendo un mondo di violenti e anaffettivi i quali non guarderanno in faccia nessuno pur di arrivare dove vogliono. Tanto gli è stato insegnato che cosa?

Molti politici sono scresciuti  con la mentalità che non c’è nulla che non sia lecito fare per aprirsi una strada nel mondo….qui in Italia siamo diventati sembra dei maestri.

Dove sono le leggi che proteggono e tutelano veramente i bambini ??? Che fatica mettere delle telecamere negli asili, nei ricoveri privati, negli ospedali, nelle scuole…etc..et che vergogna, che squallore politico dobbiamo ancora sopportare e soprattutto perché le famiglie non sono veramente aiutate economicamente, psicologicamente, preventivamente preparate sul piano genitoriale?

Senza leggi appropriate aspettiamoci solo di peggio da una società in decadenza sopratutto morale.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

#Democrazia, il libro di Alessio Morosin

Articolo successivo

Sardine contro cambio statuto Lega: colpo di spugna