Ballottaggi, se scappa la voglia di votare

Il dato finale, nel primo giorno dei ballottaggi, a livello nazionale per l’elezione dei sindaci in 63 città è del 33,33%, in netto calo, di oltre il 6%, rispetto al 39,86% del primo turno, secondo l’ultimo dato fornito dal sito del Viminale. Si potrà ancora votare dalle 7 alle 15.

Sono 65 i Comuni italiani interessati dal turno di ballottaggio, distribuiti in 15 Regioni a statuto ordinario (63) e in Friuli Venezia Giulia (2). Circa 5 milioni i cittadini chiamati al voto. Affluenza in calo ovunque, quindi, e anche a Roma, Torino e Trieste, i tre capoluoghi di Regione interessati dall’appuntamento elettorale (oltre ai 7 capoluoghi di Provincia Varese, Savona, Latina, Benevento, Caserta, Isernia e Cosenza): sempre alle 23 di ieri, a Roma si è recato alle urne il 30,9% degli aventi diritto, -6 punti rispetto al primo turno (36,8); a Torino il 32,6%, -4 punti (36,5%); a Trieste il 31%, quasi -3 punti (33,8%%). Oggi si potrà votare dalle 7 alle 15, quando verranno aperte le urne e inizieranno gli scrutini, accompagnati da exit poll e proiezioni che, su tutte le maggiori reti televisive, siti, canali social, proveranno ad anticipare i risutati ufficiali del Viminale. Per l’affluenza, l’unica rilevazione di oggi sarà quella definitiva delle ore 15.

 

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Prima condanna penale per sfruttamento dei rider: 440mila euro di risarcimento

Articolo successivo

Elezioni, Bernardelli: l'incoerenza perde