Ballata di uomini e cani, su Rai5 con Paolini il 23 dicembre

jack-london2Un omaggio a Jack London attraverso la rievocazione del suo immaginario e l’interpretazione di alcuni estratti dei suoi racconti e romanzi più noti. Lo propone Marco Paolini nello spettacolo “Ballata di uomini e cani”, in onda sabato 23 dicembre alle 21.15 su Rai5. L’omaggio è rivolto sia al London che ha acceso l’immaginario di tante generazioni di adolescenti sia all’autore che si apprezza soprattutto in età adulta, e non solo per i suoi oltre 50 tra racconti, saggi, romanzi, ma anche per la sola rilettura dei suoi due testi più conosciuti, “Il richiamo della foresta” e “Zanna bianca”. “Per me – dice Paolini – ciò che rende prezioso London è che scrive di ciò di cui ha fatto esperienza, senza mai dispensare consigli, ma coinvolgendo il lettore nel racconto del vivere”. Un “work in progress” cominciato nel 2010 nei boschi, nei rifugi alpini e nei ghiacciai, che lentamente ha preso la forma di uno spettacolo teatrale, in cui a tre racconti dello scrittore statunitense recentemente tradotti da Davide Sapienza, si aggiungono le ballate composte ed eseguite alla chitarra da Lorenzo Monguzzi (ex Mercante di liquori, e da anni suo collaboratore, affiancato in scena da Angelo Baselli al clarinetto e Gianluca Casadei alla fisarmonica), ispirate ai vagabondaggi sonori e canori di Woody Guthrie, ma anche con riferimenti al Verdi suonato dalle bande americane, come racconta Whitman nel suo “Foglie d’erba”.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Puigdemont: La Repubblica catalana ha sconfitto la monarchia spagnola

Articolo successivo

„Artikel 155 haben wir in den Papierkorb gewählt!“ – Bericht aus Katalonien am Tag nach der Wahl./Abbiamo gettato l'articolo 155 nel cestino della carta straccia.- Rapporto dalla Catalogna il giorno dopo le votazioni.