Autostrade, rincari solo al Nord. Callegari: governatori perché non usano residuo fiscale per finire opere ma approvano nuove tasse?

autostrade

autostrade2

 

autostrade3

 

autostrade4

 

di Corrado Callegari – Ho solo una domanda da fare davanti al consueto aumento dei pedaggi al Nord, in particolare in Veneto, con la solita giustificazione dell’ampliamento e del completamento delle opere: ma perché non reclamate il residuo fiscale, le tasse che paghiamo in più e che non vi fate restituire da Roma, cari governatori? Perché lasciate martellare solo i pendolari del Nord?

Gli aumenti infatti autorizzati sono solo per i più fessi del Nord, concedendo aumenti per le società Cav – Concessioni Autostradali Venete – dell’1,20%, Autovia Padana del 4,88%, Bre.Be.Mi. e Pedemontana. Sulla tratta Brescia Bergamo Milano c’è un  più 3,79%, mentre per l’autostrada già peraltro stracara, pedemonana, l’aumento è dello 0,80%.

 

Alla domanda nessuno risponde. Continuiamo a votare gli sceriffi di Nottingham? Basta, ho già finito.

 

Corrado Callegari, Partito dei Veneti-Grande Nord

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Bergoglio, avversario politico? E' un capo di Stato che stipula trattati con Roma

Articolo successivo

La dittatura dei numeri dei prof Cazzola e la Supercazzola siciliana