Artigiani, disastro 2013: chiuse 121 mila aziende, 331 al giorno

di REDAZIONE

«I numeri del rapporto Unioncamere certificano il tributo che le imprese artigiane hanno pagato, e continuano a pagare, alla crisi. Il numero degli artigiani che hanno chiuso nel corso dell’ultimo anno è stato di quasi 121mila unità (331 imprese al giorno). Un disastro». È quanto afferma in una nota il presidente della Cna Daniele Vaccarino. «Dal 2008 al 2013, gli anni della crisi, è stato un bollettino di guerra: hanno cessato di esistere oltre 711mila imprese artigiane. Una decimazione che ha coinvolto tutti i settori: dall’edilizia ai trasporti, dalla manifattura ai servizi», dice Vaccarino. «Purtroppo questi dati confermano le nostre stime del giugno scorso. È tempo di invertire la rotta. Dobbiamo abbandonare una politica fatta solo di tagli e di tasse. Il rigore è necessario. Il rigore senza investimenti e senza il rilancio dei consumi porta alla distruzione del sistema produttivo e all’indebolimento progressivo del Paese».

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Clandestini? Cara Kyenge, il Papa dice: accogliere i rifugiati

Articolo successivo

9 dicembre, occupato il Comune di Zevio: "Conquistare il territorio"