Armeni, la Turchia attacca Papa Francesco sul genocidio. Cosa ci si poteva aspettare da Ankara?

armeniIl nuovo riconoscimento da parte di papa Francesco del massacro degli armeni avvenuto nel 1915 come un “genocidio”, durante il suo viaggio in Armenia appena concluso, non aiutera’ la pace e la stabilita’ nel Caucaso. Lo sostiene un lungo comunicato diffuso stamani dal ministero degli Esteri di Ankara, dopo che il vicepremier, Nurettin Canikli, aveva gia’ accusato Bergoglio di mostrare una “mentalita’ delle Crociate”. La Turchia si dice “delusa” dalle parole del papa, accusandolo di “discriminazione su base religiosa” e di non avere un “approccio conciliante”

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Il testo della proposta di legge per il referendum consultivo sull'indipendenza del Veneto

Articolo successivo

Stato italiano il più spendaccione in Europa, per restare inefficiente