Occupati dall’Italia da 147 anni

di DON FLORIANO PELLEGRINI*veneto stato muro

sono 147 anni, 8 mesi e 3 giorni che lo Stato italiano (prima regno e ora repubblica):

1) occupa arbitrariamente ed esercita una giurisdizione illegittima sul territorio già della Serenissima;

2) viola il diritto del Popolo Veneto all’autodeterminazione e all’indipendenza, che aveva riconosciuto con il trattato di Vienna del 3 ottobre 1866.

Con esso, infatti, s’era impegnato ad ottenere il «consenso delle popolazioni debitamente consultate», prima di annettere a sé, se mai avesse ottenuto tale consenso, il territorio dell’antica Serenissima, che in quel momento godeva ancora dello status giuridico di Stato, riconosciutole dalle Potenze europee, quale regno Lombardo-Veneto (nome adottato in precedenza).

E, invece, il Popolo Veneto poté esprimersi quando ormai il Veneto era stato occupato militarmente da generali e preso in mano da commissari del regno d’Italia!

Che senso può avere un atto legale, se firmato con lo schioppo puntato alla schiena?

Senza libertà, qualsiasi matrimonio o contratto d’affari è nullo e, nel caso della consultazione del 1866, la mancanza di libertà decisionale è evidente, per cui il patto che lo Stato italiano dichiara d’aver fatto allora con il Popolo Veneto è nullo!

Vi invitiamo ad osservare con attenzione il dispaccio telegrafico, firmato dal Generale Revel, prima immagine di questo articolo.

“Il Commissario del Re per la Provincia di Udine ha ricevuto il seguente dispaccio telegrafico: Cessione della Venezia Compiuta. La bandiera Reale Italiana sventola dalle antenne di piazza San Marco.”

Osservate ora la data: “Venezia, 19 ottobre 1866“

Il Plebiscito di annessione al Regno d’Italia si è tenuto in data 21-22 ottobre 1866…

A voi le conclusioni…

*intervento don Floriano Pellegrini, Coi di Zoldo Alto (BL), 3 settembre 2014

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

2 Comments

  1. L’indipendenza del Veneto non verrà mai accordata, per il fatto che il Veneto é un buon contribuente della Finanza dello Stato e pur ricorrendo al Tribunale Europeo, non concederanno una scissione da uno Stato Membro.
    La sola possibilità per ottenere l’Indipendenza é di allearsi con uno Stato più forte come la Germania, l’Inghilterra o la Russia.

  2. A proposito, questo conto corrente della regione Veneto per il referendum! Esiste oppure no? Nessuno ne sa niente. Un consigliere regionale del’ IDV in una trasmissione di Rete Veneta era soddisfatto in quanto alla regione attualmente non arrivavano soldi!

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Regione Veneto difende referendum davanti alla Consulta

Articolo successivo

Ci vogliono massa, e non popolo, per farci bere le loro balle