/

Rivolta del 9 dicembre: “Polentoni e terroni contro lo Stato ladro”

di REDAZIONE

La voce si sta diffondendo, c’è sempre qualcuno che chiede: “Ma… il 9 allora si fa sul serio”? A partire dal giorno 9 dicembre, è certo, cominceranno ad apparire ovunque gruppi, banchetti, persone che appoggeranno e parteciperanno alla “Rivolta del 9 dicembre (Oggi a Catania si ritrova il coordinamento per un incontro pubblico). L’intenzione degli organizzatori è chiara: “Fermeremo l’Italia tutta per dire basta allo scempio quotidiano che ci viene mostrato da anni”.

Politici corrotti, collusi con la mafia, sperpero di denaro pubblico, distruzione del territorio, distruzione della grande capacità produttiva e lavorativa, aziende che falliscono o che fuggono in altri paesi dove lavorare non è reato. Questo è lo Stato dell’arte lungo lo stivale. Chi fa impresa, chi produce ricchezza (quella con cui vengono pagati gli stipendi e i contributi degli statali) è allo stremo.

Tra le iniziative che nascono spontaneamente per appoggiare la “Rivolta del 9 dicembre”, c’è anche quella di un sito (che non è la voce ufficiale del coordinamento) che rilancerà tutte le news possibili, video compresi, relative alla manifestazione. Si chiama “Revolution 9 dicembre 2013”, e lo troverete a questo indirizzo: http://www.9dicembre.info/.

IL VIDEO DI BOVOLONE (VR): “Polentoni e terroni contro lo Stato ladro”

CLICCA QUI PER IL VIDEO: http://www.youtube.com/watch?v=iUE0v7haLoM

Si prepara la rivolta: Oggi a Catania (prima foto), ieri a Monselice (Pd) – clicca e ingrandisci

 

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Le banche centrali stampano denaro, ecco chi prende quei soldi!

Articolo successivo

Thailandia a ferro e fuoco, rivolta e "golpe del popolo" contro il governo