/

Ance Bergamo: se diamo le case invendute agli immigrati, la Caritas ci paga 300 euro per straniero

di GIULIO ARRIGHINIance immigrati

Strabiliante. L’emergenza abitativa non trova pace e allora che si fa? L’Ance Bergamo, l’associazione che riunisce i costruttori edili, scrive agli associati e spiega che, siccome lo Stato non sa dove collocare i migranti, è stato chiesto di mettere a disposizione gli immobili invenduti per sopperire alle richieste abitative. Pagherà la Caritas Diocesana, 300 euro per ogni persona ospitata.

Siamo certi che le istituzioni caritatevoli e non, hanno sempre dimostrato altrettanta solerte attenzione e solidarietà verso le famiglie che non ce la fanno ad arrivare a fine mese e a pagarsi l’affitto. Siamo certi che i fondi che sborsa la Caritas sono gli stessi che arrivano per i nostri disoccupati o i giovani che non riescono a farsi una famiglia.

Meditate gente, meditate: 300 euro per ciascun inquilino.

Segretario Indipendenza Lombarda

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Sanità. Gli esami che ci faranno pagare cari...: 180 prestazioni dal nostro stipendio

Articolo successivo

Statali 12 volte più cari d'Europa. Tagliare gli stipendi, la rivoluzione parte da qui