Anac, effetto Covid: calo del 50% il valore degli appalti al Nord. Bernardelli (Grande Nord): autonomi per far da soli

di Roberto Bernardelli – La notizia più clamorosa, se mi permettete, non è discutere sul Mes. Ma è aprire gli occhi davanti alla notizia che il valore degli appalti al Nord sia scesa del 50%. Lo dice l’Anac. E, più precisamente: nel primo quadrimestre 2020, che ha registrato a causa dell’emergenza Covid il calo del 33% del valore degli appalti, il Nord ha perso circa il 50% rispetto all’anno scorso (-14 mld). Sul dato della flessione nazionale, pari a 18,6 mld, il Nord pesa per l’80%.

Tranquilli. Finanziamo i monopattini, i tutor del reddito di cittadinanza e altre scemenze cantando.

Tra le criticità legate all’attuale emergenza l’Anac segnala l”abnorme lievitazione dei prezzi’ rispetto a quelli riconoscibili ante emergenza e la loro forte variabilità sul territorio nazionale e scostamento nella qualità e quantità delle forniture rispetto alle caratteristiche richieste.

Ma non ci sono le authority? Cosa monitorano?

Al Nord per il crollo degli appalti nessuno dice nulla? Almeno congelassero le tasse, almeno gli aiuti arrivassero sul serio. Almeno ci lasciassero fare da soli!

Roberto Bernardelli, presidente Grande Nord

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Risale la disoccupazione. Perso mezzo milione di posti. Ma reddito di cittadinanza e bazooka non sono bastati?

Articolo successivo

Il caso Wirecard e lo strafalcione di Giorgia Meloni