“Almeno riaprite i nidi e le scuole d’infanzia”. Il Pd lombardo contro il governo dei migliori

Il governo ci ripensi e riapra asili nido e scuole dell’infanzia. Lo chiedono Paola Bocci e Fabio Pizzul, consigliera e capogruppo in Regione del Pd, raccogliendo le istanze di molte famiglie ed educatori. “Non ci sono evidenze di un incremento dei contagi in questa fascia di eta’ e non esiste Dad che tenga per bambini cosi’ piccoli – spiegano -. La relazione in presenza e’ fondamentale per i bambini da 0 a 6 anni e su questo apprezziamo che il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi si sia espresso a favore di una riapertura celere e che il governo stia lavorando per riportarli in presenza il prima possibile in sicurezza”. Ma l’obiettivo per i dem deve essere il piu’ ampio possibile: “Ogni scuola di ordine e grado dovrebbe veder consentita l’ apertura delle lezioni in presenza: bambini e ragazzi stanno soffrendo tanto e sono coloro che piu’ di tutti stanno pagando il prezzo della pandemia”, concludono Bocci e Pizzul.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Austria, Ue latita. Vertice con Bulgaria, Croazia, Lettonia, Slovenia e Repubblica Ceca per piano vaccini

Articolo successivo

Il Nord che non decolla. Terzo valico, a giudizio in 30 per presunte gare truccate.