All’estero ridono dell’Italia? Solo perchè sono persone educate

di GIAN LUIGI LOMBARDI CERRI

Quattro sono le “grandi filosofie” che il Mediterraneo ha creato per la salvezza dell’umanità: la mafia, l’arte del vivere alle spalle altrui , il “chiagni fotti” ed il “cazzeggio”. Dedichiamoci agli effetti pratici di quest’ultima filosofia.

Il cazzeggio è l’arte del chiacchierare stando seduti ad un tavolino di bar in attesa che “altri “facciano” criticando l’eventuale fatto o il “perché non si fa”. Esempio eclatante è il cazzeggio che gli organi di informazione italiani fanno su passati e presenti ”risolini” alle nostre spalle da parte di politici stranieri. Siamo con l’acqua alla gola, in condizioni pre-disperate e invece di “fare”, si cazzeggia sul significato dei risolini. Allo scopo di contribuire alla comprensione dei suddetti risolini invitiamo a leggersi un paio di centinaia di anni di storia d’Italia in cui risalta, con chiara evidenza, quanto segue:

1.-Che L’Italia non è mai stata una nazione, ma solo una “espressione geografica”.

2.-Che deve i suoi progressi risorgimentali esclusivamente al determinante aiuto straniero (vedi Solferino, Sadowa e Sedan per ottenere Lombardia,Veneto , Roma).

3.-Che a partire dalla prima guerra mondiale l’Italia non ha mai terminato una guerra con i suo primo alleato.

A questo punto si comincerà a capire il perché delle risate. Veniamo ora alla seconda guerra mondiale, per riuscire a chiarire meglio:

1.-L’Italia è entrata in guerra non richiesta anzi, quasi a dispetto dei tedeschi, pugnalando alle spalle i francesi, già abbondantemente sconfitti.

2.-Ha combinato una serie di guai contribuendo in maniera rilevante alla sconfitta tedesca.

2.1-E’ andata in Libia a prendere legnate sino a che i tedeschi, ai quali l’Africa non interessava per nulla, si sono visti costretti a inviare l’Afrika Korps comandato da uno dei migliori generali (Rommel) facendogli perdere l’intero corpo (una armata) non essendo stata in grado di rendere relativamente sicura la traversata del Mediterraneo.

2.2-E’ andata a “spezzare le reni alla Grecia” costringendo i tedeschi, per salvarla da una catastrofe, a far attraversare la Jugoslavia dalle loro truppe scatenando la rivolta partigiana che è costata ai tedeschi un’altra armata.

2.3-Ha costretto i tedeschi a difendere l’intera penisola bloccando una terza armata completa.

E facendo la non brillantissima figura dell’8 settembre. Avendo scritto il compianto Mario Silvestri sul suo bel libro ”Isonzo1917”, “… e Caporetto continua…”. Difficilmente uno avrebbe potuto rendere un miglior servizio agli alleati.

3.- Spenti i bellicosi istinti al cessare della guerra l’Italia ha voluto entrare a tutti i costi nell’area euro, grazie a Prodi e a Ciampi, barando con il bilancio per nascondere, almeno in parte,gli spaventosi buchi, e accettando un cambio strozzinesco nella vana speranza che l’Europa pagasse il debito pubblico. Adesso si sta scatenando contro la Svizzera , tutrice dei capitali italiani in fuga, dimenticando che dal tempo che fu una non esigua parte di questi capitali è stata costituita dai risparmiucci di parlamentari italiani equamente ripartiti tra la destra e la sinistra.

4.-Ha rotto le palle all’intero mondo pretendendo di occupare un posto che non le competeva e non le compete a livello internazionale, partecipando , con arie pacifiste a tutte le guerre e guerricciole che si sono presentate tenendo in allegria il mondo intero con azioni tipo il famoso sbarco a “faccia feroce “ sulle coste del Libano, incontrando la grande difficoltà di districarsi sulla spiaggia per non scontrarsi con le sedie a sdraio occupate da graziose fanciulle in bikini.

5.-Dopo che si è accorta che l’area euro non si confà ai suoi usi ha cominciato una clamorosa campagna per uscirne, senza che nessuno stia facendo il minimo sforzo per trattenerci.

6.-Da ultimo si è presentato Renzi, novello “spezzator di reni “ che ha dichiarato di andare a trovare la Merkel per”picchiare i pugni sul tavolo”, riuscendo , alla fine, a picchiare solo le ginocchia sul pavimento.

Se a tutto questo aggiungiamo la magre figure fatta in Iraq e quella in continuo progredire nel caso dei poveri marò il quadro è pressocché completo. Diciamo pressocché poiché non si possono certo dimenticare i “Pregiudizi”(si fa per dire) relativi alla mafia e altri scherzetti simili. E ci si domanda, a questo punto perché ridono. Ridono ancora poco perché sono persone altamente educate.

Print Friendly, PDF & Email

15 Comments

  1. Andate da uno psicologo bravo e studiate un po di storia, i tedeschi in africa non ci sono andati per aiutare gli italiani in Libia gia controllata dagli italiani ma per attuare la famosa tenaglia ideata da Hitler. E questa e’ una delle tante inesattezze scritte , se poi a l’estero vi ridono dietro forse e per causa vostra io giro il mondo e vedo molto rispetto per l’Italia e gli italiani, poi certo la mamma degli imb….. non partotisce solo dalle vostre parti

    • Di rispetto per l’Italia e gli Italiani in genere all’estero ce ne è ben poco – te lo dice chi ha passato quasi 20 anni in UK e girato in lungo e in largo.

      Gente inaffidabile, ci (vi) considerano – punto.

    • Guardi che la “tenaglia” l’ ha inventata il Duce per giustificare l’intervento dei tedeschi quando gli inglesi avevano costretto gli italiani ad una brillante Gegenaumarsch (contromarcia avanti) sino a Tobruch.
      In quel momento mancava un ramo della tenaglia in quanto l’Italia non era ancora andata a “spezzare le reni alla Grecia”.
      Le basta quanto scrive Wikipedia, che non è certo uno dei massimi della storia ?

    • GRANDE MAX! in ritardo per colpa di un disquido web, spero tu possa leggermi per farti colossali complimenti per te e per chi t’ha insegnato certe cose, sull’Italia, sulla Toscana.
      TOSCANA STATO t’aspetta. E a chi ci dice che siamo fuori del mondo, rispondi che sì, è vero, siamo proprio fuori del suo schifoso ladro parassita mondo italiano… AUGURI!

  2. Beh… bisogna dire che se i risolini sono solo quelli conseguenti al solo dopo II° guerra, quelli invece della prima e seconda guerra sono veri e propri sputi in faccia e FANNO BENE.

    Un militare americano, sarcasticamente mi ha detto tempo fa, parlando della prima invasione dell’Irak: ” l’italia dice che non ha mai partecipato ad azioni di guerra contro l’Irak?.eh…eh… e allora quell’aereo che è stato abbattuto, con dentro Cocciolone e collega, cosa ci andava a fare”??.

  3. Sono stato educato fin da piccolo bene, i miei genitori mi insegnavano che “noi piemontesi” eravamo ben diversi dagli “italiani”, mio Zio mi raccontava di una guida straniera che gli faceva notare che tutti i piemontesi più o meno si consideravano diversi dagli italiani, cosa che aveva notato con il suo lavoro.
    Da anni evito accuratamente di andare in vacanza dove ci sono italiani (bambini viziati ed ingestibili e rumorosi più o meno come i genitori, scena tipica silenzio quasi ovunque, madre che passa urlando al figlio e disturbando tutti….).
    Ai turisti stranieri spiego che sono piemontese, che la mia lingua assomiglia molto al francese e che gli italiani mi stanno sul gozzo. Se mi parlano di calcio, dico che non sono interessato, se mi parlano di mafia dico che è una cosa che riguarda “loro” non certo noi piemontesi.
    Infine ogni tanto scrivo per rettificare, tempo fa il National Geografic pubblicò una cartina sull’Impero romano omettendo la Gallia Cisalpina (ma mettendo altre regioni sotto dominazione romana), ci basta Wikipedia come ultimo baluardo dell’inesistente italia…..

    • PippoGigi… l’Unità d’Italia l’hanno fatta gli australiani in combutta con gli eschimesi.
      Tu continua ad andare in vacanza dove vuoi, ma sii meno ridicolo

  4. Della serie : Fuggiamo al più presto da questo manicomio.
    La notizia del 15esimo giorno di detenzione di 24 venetisti di cui si continua a non avere notizie dai media.
    La giustizia italiana, l’idea diffusa di cosa deve essere la giustizia.
    Se un gruppo di scalmanati devasta una città, di che cosa si deve discutere? Del poliziotto che sembra abbia calpestato una ragazza. Non si parlerà d’altro mentre i devastatori restano liberi di andare in giro a festeggiare le loro imprese.
    Altra perla, la “condanna” del pericolo pubblico numero uno. L’uomo a cui sono stati addebitati 20 anni di disastri, il corruttore dei costumi delle giovani, l’evasore, il pregiudicato il … e qui c’è spazio per l’einciclopedia degli epiteti che gli sono stati affibbiati, ebbene quest’uomo ha ricevuto la sua condanna: dovrà passare 4 ore alla SETTIMANA a Cesano Boscone a giocare a tombola con i nonnetti , poi, martedì, mercoledì, giovedì in televisione a fare politica …
    Ma HAHAHAHAHAHAHAHAHAHA, ma come fanno a stare seri i giornalisti quando parlano di questa storia? Sono lobotomizzati?
    Nel frattempo sta passando il 15esimo giorno di detenzione

  5. E’ il motivo per cui imbarazza sempre, quando si vive all’estero, dire che si è italiani. Nell’elenco Lei ha evitato di parlare di un signore anziano che si occupava di bunga-bunga, ma per noi espatriati è stato un incubo.
    Italiano? Bunga -bunga!
    Spero che il movimento indipendentista veneto si comporti bene così almeno dirò che sono veneta…

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Ue: più le pmi sono piccole e più vengono "sfanculate" dalle banche

Articolo successivo

Indipendentisti Veneti: Achtung!!! Banditen!!!