Allarme Squinzi: non c’è più tempo, ormai siamo vicini alla fine

di REDAZIONE

Le imprese stanno per finire l’ossigeno, per questo serve un governo che affronti subito la crisi dell’economia reale. A sottolinearlo e’ stato il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi, al termine del suo incontro alla Camera con Pier Luigi Bersani. “Non c’e’ rimasto tempo, siamo vicinissimi alla fine”, ha risposto ai cronisti che gli chiedevano quanto ossigeno resti alle aziende. “All’Italia serve un governo stabile, in grado di governare, che faccia appello e possa contare su uomini di buona volonta’ e forze che abbiano voglia di costruire il futuro del Paese”, ha sottolineato, “e’ necessario affrontare in linea prioritaria i temi dell’economia reale”.

“Abbiamo segnalato al presidente incaricato Bersani la nostra estrema preoccupazione per l’economia reale del Paese”, ha riferito Squinzi. “Le imprese sono disperate, la disoccupazione e’ un problema che sta diventando tragico e bisogna mettervi mano con priorita’ assoluta”, ha insistito. “Confindustria e’ disponibile a dare il supporto necessario”, ha assicurato. “Dobbiamo ridare una possibilita’ di lavoro e speranza ai giovani, per poter tornare a credere nel futuro del Paese”, ha proseguito, “noi imprenditori siamo ottimisti per definizione, ma abbiamo bisogno di un cambio di atteggiamento”.

Print Friendly, PDF & Email
Default thumbnail
Articolo precedente

Insorgenza Civile: America's Cup, sfollati di Chiaia con beffa

Articolo successivo

Reguzzoni, Stucchi e meno male che Silvio c'è!