Alfano vuole svoltare a Sud. Il Nord non glielo impedirà!

di ANDREA TURATIsud

Un piano che ha dell’incredibile. Non fosse che è dai tempi della cassa del mezzogiorno e dei fondi europei sempre mai spesi che la questione meridionale resta al centro delle agende politiche elettorali. Il risultato è da sempre, come certificano Istat, Censis e comune senso dei cittadini, di un paese a due velocità.

Ma come se nulla fosse, il ministro dell’Interno torna sul tema e propone un libro dei sogni. Eccolo qua, lo pubblichiamo senza commenti. Bastano quelli individuali… Se poi Alfano vuole svoltare a Sud, nessuno glielo impedisce. Crediamo che non solo il Nord, ma buona parte del paese, non abbia problemi a regalare il ministro dei disastri alle regioni del disastro.

Rilancio degli investimenti produttivi, riunificazione della governance degli interventi infrastrutturali, riqualificazione delle aree retroportuali e rilancio della nautica da diporto. E’ il piano presentato da Area Popolare per lo sviluppo del Mezzogiorno, “Risorsa Sud – il Mediterraneo del Nord: un’opportunita’ per l’Italia”. “Non si tratta di un lavoro spot, ma di un insieme organico di misure – ha spiegato il ministro dell’Interno e leader di Ncd, Angelino Alfano – vogliamo che l’Italia svolti a sud, questa estate i dati Svimez hanno acceso una scintilla sul Sud, ora deve scoppiare un incendio nel Mezzogiorno”. Otto i punti del piano di Area Popolare: credito di imposta per l’acquisto di beni strumentali per strutture produttive; credito di imposta per la riqualificazione dell’offerta turistico-alberghiera e dell’agroalimentare; rientro dei cervelli con potenziamento delle agevolazioni fiscali per il sud e le aree di crisi industriale complessa; incentivi alla delocalizzazione verso il sud; patrimonio Infrastrutturale Comune secondo una ipotesi di macroregione meridionale- masterplan; tempi definiti e poteri sostitutivi del governo per l’iter degli interventi finanziati con fondi europei; incentivo alla localizzazione in aree retroportuali di imprese che possono usufruire dei servizi portuali; pacchetto di misure per il recupero di competitività del sistema ‘diporto nautico’.

“Il primo pilastro è quello della legalità – ha aggiunto Alfano -. Il Sud è una grande risorsa per tutta Italia. Sud e famiglia sono i due pilastri centrali del nostro governo”. Il leader di Ncd ha annunciato che “il piano sarà presentato regione per regione nel meridione”.

 

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Pechino crede più nell'oro che nel dollaro. E Mosca pure

Articolo successivo

L'associazione 300 Lombardi alla Diada in Catalogna